mercoledì 22 febbraio | 09:37
pubblicato il 16/set/2013 20:21

Berlusconi: Giunta verso voto per decadenza Cavaliere mercoledi'

Berlusconi: Giunta verso voto per decadenza Cavaliere mercoledi'

(ASCA) - Roma, 16 set - A tracciare un bilancio politico della giornata odierna, alla luce dei lavori della Giunta per le elezioni di Palazzo Madama che deve decidere sulla decadenza di Silvio Berlusconi da senatore in base alla legge Severino, e' stato un lapidario Andrea Augello, senatore del Pdl e relatore in Giunta. ''Alla luce di questa seconda tornata di discussione generale - ha detto alla fine della seduta - e' perfettamente chiaro quanto accadra' mercoledi'''. Ovvero: ''Pd e M5S, che sono maggioranza in Giunta, sono decisamente orientati a un voto negativo alla mia relazione, vogliono solo accelerare'' sul voto dell'Aula sulla decadenza di Berlusconi da senatore. Realista, Augello ha quindi aggiunto: ''Il problema e' fuori di qui'', cioe' fuori dalla Giunta, alludendo alle conseguenze politiche di un voto favorevole alla decadenza del Cavaliere, o per dirla con le parole della senatrice Pdl, Elisabetta Casellati, all'uscita dal complesso di Sant'Ivo la Sapienza al fatto che ''l'esclusione politica di un leader di un partito del centrodestra per noi e' inaccettabile''. Di piu', ''se cade Berlusconi, chiaramente ci saranno problemi seri per la prosecuzione di questo governo''. L'avvertimento e' sempre rivolto al Pd che esterna senza mezze parole ''la non volonta', o la cattiva volonta', di proseguire nel governo, che e' sempre meno di larghe intese e sempre di piu' di strette intese''.

I giochi veri dunque si preparano su altri tavoli che non quelli della Giunta, che appare oramai aver esaurito la sua funzione. E' ancora Augello che da' una chiave di lettura, dopo aver sentito ''brevemente'' il presidente del Pdl.

Berlusconi, dichiara, ''sta riflettendo su una decisone importante da assumere: se confermare la fiducia al governo, se rimanere in carica, se aspettare il voto''. La strategia della politica e' insomma in pieno svolgimento.

Gli risponde il Pd per voce della vicepresidente della Giunta, Stefania Pezzopane, secondo cui ''la minaccia di far cadere il governo e' inaccettabile, fuori da ogni canone istituzionale'' e per la quale il Cavaliere deve essere ''dichiarato decaduto mercoledi'''. Il presidente della Giunta, Dario Stefano, formula gli auspici affiche' si addivenga a una ''decisione forte per l'Aula'' dopo una ''discussione accurata nel merito''. Ma i dadi, nel breve periodo, sembrano tratti. La Giunta intanto si ritrova domani mattina alle 9,30 per concludere la discussione generale.

Mercoledi' mattina la replica di Augello e, la sera, il voto sulla sua relazione.

njb/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%