sabato 03 dicembre | 04:15
pubblicato il 11/mag/2013 12:00

Berlusconi: Giudici vogliono eliminarmi, sono ostacolo sinistra

"Sinistra e sua parte estrema non capace di governare il paese"

Berlusconi: Giudici vogliono eliminarmi, sono ostacolo sinistra

Roma, 11 mag. (askanews) - Silvio Berlusconi ha ribadito, nel corso di un comizio a Brescia, che era pronto a fare "non più il centravanti ma l'allenatore" del Pdl, ma poi tre elementi, prima delle scorse elezioni, gli hanno fatto cambiare idea. Primo, "l'urgenza di lottare a fondo per uscire dalla recessione e dalla crisi". Secondo, "l'andamento negativo dei sondaggi per il nostro movimento, con il rischio che il potere finisse tutto nelle mani della sinistra e della sua parte estrema che non è cambiata e a cui non riconosciamo la capacità di governare il paese". Terzo, "lo stato della nostra giustizia, che non garantisce imparzialità dei giudici, calpesta troppo sopesso il diritto alla libertà dei cittadini, interviene nella vita politica e vuole eliminarmi perché mi considera l'unico ostacolo che da 20 anni si frappone tra la sinistra e il potere e fa in definitiva della nostra Italia, un tempo culla diritto, un paese malato, una democrazia malata".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari