venerdì 20 gennaio | 15:40
pubblicato il 15/apr/2014 12:00

Berlusconi, giudici: no attacchi toghe o stop servizi sociali

Se reiterati possono "inficiare indici di resipiscenza"

Berlusconi, giudici: no attacchi toghe o stop servizi sociali

Milano, 15 apr. (askanews) - Le "recenti esternazioni pubbliche" di Silvio Berlusconi nei confronti dei magistrati, che "sono offensive e manifestano spregio" verso di loro, potrebbero se reiterate "inficiare quegli indici di resipiscenza" dimostrati dall'ex premier e di cui i giudici della Sorveglianza di Milano hanno tenuto conto per affidarlo in prova ai servizi sociali. I giudici, nell'ordinanza sull'affidamento in prova, avvertono quindi il leader di Forza Italia: deve tenere un comportamento corretto da "mantenere" nel solco di una "civile convivenza, del decoro e del rispetto delle istituzioni". Un comportamento che viene richiesto "a maggior ragione tenendo conto della condizione sociale ed economica e culturalmente privilegiata cui appartiene".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"