domenica 22 gennaio | 11:52
pubblicato il 05/feb/2014 20:54

Berlusconi: Gelmini, da Grasso vulnus istituzionale

Berlusconi: Gelmini, da Grasso vulnus istituzionale

(ASCA) - Roma, 5 feb 2014 - ''La decisione presa dal presidente del Senato Pietro Grasso, contro il parere del Consiglio di presidenza, di costituire il Senato parte civile nel processo sulla cosiddetta compravendita dei senatori che vede il presidente Berlusconi fra gli imputati ha un forte profilo politico e deboli basi giuridiche. Essa e' un precedente che deve allarmare tutti i garantisti. E' una ferita difficile da rimarginare poiche' i valori costituzionali lesi, come l'esercizio della funzione parlamentare ''senza vincolo di mandato'', quindi con la liberta' riconosciuta a ogni parlamentare di votare senza dover rispondere a nessuno se non alla propria coscienza, vengono messi in dubbio da chi dovrebbe esserne il naturale difensore. Sotto questo aspetto, la decisione del presidente Grasso e' un fatto di assoluta gravita' giuridica e politica''. Cosi' in una dichiarazione Mariastella Gelmini, vice capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4