domenica 22 gennaio | 09:26
pubblicato il 01/ago/2013 21:12

Berlusconi: Galan, riflessi sul governo? Non so cosa succedera' domani

(ASCA) - Roma, 1 ago - ''Allibito, stordito, incredulo. E mille altri aggettivi. C'avevo sperato, si', c'avevo sperato.

Il fatto non costituiva reato e questa sentenza non costituisce giustizia. Si e' mancata una storica occasione che presentava innumerevoli e fondamentali risvolti. E' l'amara e preoccupante consapevolezza che esistono 'pesi e misure' troppo diverse nel nostro sistema. Non mi sento di aggiungere altro, sono profondamente addolorato per il mio amico, per il mio leader politico, per un cittadino italiano che e' stato posto al centro di vicende giudiziarie, a dir poco, allucinanti. Riflessi sul Governo? Non saprei dire cosa succedera' domani, certo e' che, sin dai tempi piu' antichi, si sostiene, e ne era convinto anche Aristotele, che ad una particolare ondata di caldo sia da associarsi un terremoto.

Vedremo''.

Ad affermarlo e' Giancarlo Galan, Pdl, presidente della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera.

com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4