domenica 26 febbraio | 06:47
pubblicato il 05/set/2013 12:00

Berlusconi/ Franceschini: Pd non baratta legge con vita Governo

Non temiamo elezioni, sarebbe punito chi portasse Paese alle urne

Roma, 5 set. (askanews) - Non capisco nelle posizioni del Pdl sulle elezioni quanto ci sia di tattica e quanto di realtà. Se è una pressione per farci cedere ad un ricatto, non è immaginabile scambiare le regole dello stato di diritto con la durata di un governo. Chi dovesse interrompere questo percorso, se pure ci riuscisse, ne pagherà le conseguenze nelle urne, quando sarà il momento. E non nutriamo alcun timore, perché mi pare che nel nostro campo di candidati che possono vincere ce ne sia più d'uno". Lo ha affermato, fra l'altro, il ministro per le Riforme Pd Dario Franceschini, intervistato da 'la Stampa' sulla decadenza da parlamentare di Silvio Berlusconi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech