domenica 26 febbraio | 13:43
pubblicato il 06/feb/2014 18:37

Berlusconi: Fitto, istituzioni piegate a obiettivi e disegni personali?

(ASCA) - Roma, 6 feb 2014 - ''La decisione e le parole del presidente Grasso sono gravi non solo per il loro contenuto, ma anche per l'evidente tentativo di piegare le istituzioni a obiettivi e disegni personali. La fretta e lo zelo giustizialista con cui il Presidente del Senato ha addirittura rovesciato il parere pervenutogli dal Consiglio di Presidenza si spiegano solo cosi': da un lato, la faziosita' anti-Berlusconi; dall'altro, l'acquisizione di benemerenze e di un ''credito politico'' nell'area grillina e piu' in generale in un mondo estremista e giustizialista''.

Lo dichiara in una nota Raffaele Fitto, deputato di Forza Italia.

''Resta da capire (e si possono fare svariate ipotesi) come e quando questo ''credito'' possa essere eventualmente ''riscosso''. Intanto, una cosa e' chiara. Nessuno pensi di creare incendi dolosi per sabotare il percorso di riforma elettorale e istituzionale aperto da Silvio Berlusconi e Matteo Renzi. Forza Italia non cadra' in trappole di questo tipo'', conclude Fitto.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech