domenica 11 dicembre | 11:30
pubblicato il 02/ago/2013 12:00

Berlusconi/ Epifani: Non si rassegna, ma sa che spartiacque c'è

Per la cultura che ci appartiene io ne parlo con grande rispetto

Berlusconi/ Epifani: Non si rassegna, ma sa che spartiacque c'è

Castelfranco E., 2 ago. (askanews) - Silvio Berlusconi "non è uno che si rassegna" ma dopo la sentenza della Cassazione sul diritti Mediaset sa che si è arrivati ad uno "spartiacque". Lo ha detto il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, alla festa democratica di 'Bosco Albergati' a Castelfranco Emilia. "Ho visto solo una parte del messaggio" di Berlusconi ieri sera, ha precisato Epifani. L'ex premier "è un combattente, non è uno che si rassegna" e questa "è la sua qualità più forte". Però "mi sembrava una persona che si rendeva conto della difficoltà del passaggio". "Nessuno sa quello che succederà nei prossimi mesi - ha aggiunto - ma a tutti è evidente che questa sentenza è uno spartiacque". In ogni caso "ne voglio parlare con grande rispetto: è un fatto importante di una cultura che ci appartiene, segno di una forza che guarda avanti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina