sabato 03 dicembre | 13:20
pubblicato il 19/lug/2012 21:13

Berlusconi/ Economist: Suo ritorno ultima cosa che serve a Italia

"Non ci sarebbe di peggio per credibilità e affidabilità Paese"

Berlusconi/ Economist: Suo ritorno ultima cosa che serve a Italia

Roma, 19 lug. (askanews) - "The last thing Italy needs" (L'ultima cosa di cui l'Italia ha bisogno, ndr) è una ricandidatura di Silvio Berlusconi come primo ministro alle prossime elezioni politiche del 2013. Lo scrive il settimanale "Economist" che torna ad attaccare il leader del Pdl, che nei giorni scorsi ha annunciato di "tornare in campo" per salvare il suo partito. "Poche cose potrebbero essere peggiori per la credibilità e l'affidabilità creditizia dell'Italia che gli investitori passino i prossimi nove mesi a domandarsi se Silvio Berlusconi tornerà a fare il primo ministro", afferma il giornale economico in un editoriale, sottolineando come sin dalla fine giugno Berlusconi abbia inviato "segnali" ai media e al pubblico sulle sue intenzione di candidarsi nuovamente a premier. La richiesta di dimissioni di Nicole Minetti - "un imbarazzante ricordo del recente passato dell'ex premier" - dal Consiglio regionale della Lombardia, da parte del segretario del Pdl, Angelino Alfano, è un altro segnale della volontà del Cavaliere di tornare in prima linea, aggiunge l'Economist. Negli otto mesi in cui ha lasciato il vertice del partito, la popolarità del Pdl è "precipitata", prosegue il settimanale. In un recente sondaggio, la formazione fondata dal Cavaliere si trova poco al di sopra del Movimento 5 Stelle guidato dal comico e blogger, Beppe Grillo, afferma l'Economist, spiegando che questo calo è dovuto a "tre possibili ragioni": il Pdl sta pagando un prezzo per il "suo sostegno parlamentare" al governo tecnico di Mario Monti; il partito è "perso senza il suo fondatore"; Berlusconi non si rende conto che un numero crescente di italiani sta percependo che gli otto anni in cui ha guidato il Paese sono stati "un disastro per l'economia" del Paese. Ma, secondo l'Economist, le risorse di Berlusconi "sono praticamente senza limiti, la sua comunicazione è eccezionale" e ha un asso nella manica: cavalcare la protesta degli italiani contro l'aumento delle tasse del Commissario Monti e i tagli alla spesa. La promessa di ribaltare l'attuale governo "potrebbe anche invertire le fortune del Pdl nei sondaggi". Per quanto "allarmante" sia lo spettro di un suo ritorno, le possibilità di vittoria di "Berlusconi non si devono ancora escludere".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari