mercoledì 07 dicembre | 19:43
pubblicato il 20/giu/2013 13:39

Berlusconi: e ora processi Ruby e Mondadori, altra settimana di fuoco

Berlusconi: e ora processi Ruby e Mondadori, altra settimana di fuoco

(ASCA) - Milano, 20 giu - Silvio Berlusconi fuori dalla vita parlamentare e istituzionale del Paese per via giudiziaria.

Fino a ieri era questo uno dei tanti scenari possibili. Oggi, dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato la richiesta di legittimo impedimento presentata oltre 3 anni fa (precisamente il 1* marzo 2010) dall'allora presidente del Consiglio al processo sui diritti tv di Mediaset, tale scenario potrebbe trasformarsi in realta'. La questione non riguarda tanto i 4 anni di condanna (peraltro ridotti a 1 per effetto dell'indulto) inflittigli al termine del processo di primo grado e confermati anche dalla Corte Appello, quanto la pena accessoria: interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Una condanna che, se confermata in Cassazione (pronuncia prevista per il prossimo autunno), comporterebbe la decadenza da senatore di Berlusconi. In questo caso non potrebbe ricoprire ruoli istituzionali per i successivi 5 anni. Forse troppo per l'ex premier che il 29 settembre, giorno del suo prossimo compleanno, spegnera' 77 candeline. Il suo destino politico e' insomma in mano ai giudici in ermellino di Piazza Cavour. A questo punto, Berlusconi non puo' far altro che giocarsela in punta di diritto. Anche per questo sara' un principe del foro del calibro di Franco Coppi (che nella sua carriera ha difeso Giulio Andreotti e l'ex governatore di Bankitalia Antonio Fazio) ad assisterlo in Cassazione, alla ricerca di eventuali vizi formali o di interpretazione, nella speranza di ribaltare un verdetto di condanna gia' confermato da due diversi tribunali. Il giudizio definitivo della Cassazione sui diritti tv di Mediaset non arrivera' comunque prima del prossimo autunno.

E' dunque una partita che Berlusconi si gioca nel medio termine. Ci sono altre grane giudiziarie molto piu' ravvicinate. La settimana di fuoco, e non per il clima torrido di questo giorni, per l'ex presidente del Consiglio e' quella che inizia lunedi' prossimo, 24 giugno, quando a Milano arrivera' la sentenza di primo grado sul caso Ruby.

Per Berlusconi, imputato per concussione e prostituzione minorile, il procuratore aggiunto Ilda Boccassini ha chiesto 6 anni di condanna. Giovedi' 27 giugno, a Roma, prendera' il via davanti ai giudici della sezione civile della Cassazione l'ultima puntata del Lodo Mondadori, con Fininvest condannata anche in appello a versare 560 milioni alla Cir di Carlo De Benedetti.

Per avere il verdetto definitivo, in questo caso, bisognera' attendere ancora qualche mese. Sempre il 27 giugno iniziera' a Napoli l'udienza preliminare sulla presunta corruzione al senatore Francesco De Gregorio, secondo l'accusa 'comprato' da Berlusconi con 3 milioni di euro per mandare in crisi il governo Prodi. Si dovra' invece aspettare il prossimo anno per il processo d'appello che si svolgera' a Milano sulla causa civile di separazione con Veronica Lario. L'ex moglie di Berlusconi per il momento incassa 'alimenti' per 3 milioni di euro al mese.

fcz/mar/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Mattarella frena corsa al voto,prima sistema elettorale uniforme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni