lunedì 27 febbraio | 04:05
pubblicato il 29/giu/2013 12:00

Berlusconi/ Di Pietro:Continuare a votarlo è come essere complici

E' un pluricondannato per reati gravissimi

Berlusconi/ Di Pietro:Continuare a votarlo è come essere complici

Milano, 29 giu. (askanews) - "Mi rivolgo agli elettori che votano per il centrodestra: la vostra preferenza è rispettabile se è spesa per un'idea. Ma continuare a votare Berlusconi significa votare per un individuo che si è messo a fare politica solo perché si è trovato a dover scegliere fra Montecitorio e San Vittore". Lo ha affermato Antonio Di Pietro, conversando con alcuni cronisti a margine del congresso straordinario dell'Italia dei Valori, in corso a Roma, secondo quanto riporta una nota. "Vi rendete conto - ha aggiunto - che questi non è altro che un pluricondannato per reati gravissimi e che, quindi, dovrebbe sottoporsi al giudizio della magistratura, invece di utilizzare il Parlamento per farsi approvare indegne leggi ad personam?". "Davanti a tutto ciò - ha concluso - chiudere gli occhi vuol dire essere suoi complici".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech