mercoledì 18 gennaio | 23:23
pubblicato il 25/feb/2011 19:32

Berlusconi: Cultura unica industria che non si può delocalizzare

Beni culturalie artistici non si posssono trasportare

Berlusconi: Cultura unica industria che non si può delocalizzare

Roma, 25 feb. (askanews) - Le attività culturali "sono parte importante nostro del nostro Pil", "il turismo è qualcosa che non può essere delocalizzato". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi. "L'altra sera - ha spiegato - vedevo che il costo degli operai indiani è di 0,98 centesimi di dollaro, mentre qui da noi il costo va dai 25 ai 35 all'ora. Purtroppo c'è una spinta enorme per il vecchio mondo a trasportare le produzioni in Cina e Oriente, ma i beni culturali e artistici non potranno mai essere trasportati".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina