sabato 10 dicembre | 15:40
pubblicato il 08/ago/2013 12:00

Berlusconi/ Csm stringe tempi su caso Esposito, seduta 5/9

Convocata in via straordinaria dopo apertura pratica

Berlusconi/ Csm stringe tempi su caso Esposito, seduta 5/9

Roma, 8 ago. (askanews) - Il Csm stringe i tempi sul 'caso Esposito'. Per il 5 settembre, alle 15.45, il presidente Annibale Marini ha convocato una riunione straordinaria della Prima Commissione, dove da ieri pende un fascicolo aperto dopo l'intervista al 'Mattino' in cui il presidente della sezione feriale della Cassazione, Antonio Esposito, ha anticipato di fatto le motivazioni della sentenza di condanna di Berlusconi al processo per i diritti tv Mediaset. "Il presidente della Prima commissione del Consiglio superiore della magistratura, il consigliere Annibale Marini, ha convocato una seduta straordinaria della commissione per il giorno 5 settembre 2013 alle ore 15.45 per la trattazione della pratica relativa alle dichiarazioni alla stampa rilasciate del Presidente Antonio Esposito", ha fatto sapere Palazzo dei Marescialli. A sollecitare l'intervento del Csm sono stati i tre consiglieri laici di area Pdl Zanon, Palumbo e Romano, i quali hanno evidenziato la "gravità" delle parole di Esposito. Non solo per "le ovvie considerazioni in ordine ai doveri di continenza e riservatezza in capo agli appartenenti all'ordine giudiziario", ma anche perchè si tratta "del presidente del collegio giudicante che ha appena emesso una sentenza della quale ancora non sono state depositate le motivazioni". L'intervista "nella sostanza anticipa il contenuto di atti non ancora formati" e "la redazione delle motivazioni della sentenza è prerogativa del relatore e non certo del presidente del collegio le cui esternazioni potrebbero rappresentare una indebita e inopportuna pressione nei confronti del relatore stesso". "Di particolare gravità - hanno sottolineato ancora Zanon, Palumbo e Romano - appaiono le affermazioni relative al principio del 'non poteva non sapere', la cui contestualizzazione in una intervista dedicata pressoché interamente al cosiddetto 'processo Mediaset' esclude che possano intendersi come considerazioni di carattere generale e astratto".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Governo
Da Mattarella possibile incarico domenica, in pole c'è Gentiloni
Governo
Berlusconi domani da Mattarella: Fi a opposizione ma responsabile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina