sabato 21 gennaio | 05:54
pubblicato il 18/dic/2013 17:19

Berlusconi: Csm, pericolosi attacchi a toghe. FI, sono contro ex premier

Berlusconi: Csm, pericolosi attacchi a toghe. FI, sono contro ex premier

(ASCA) - Roma, 18 dic - ''La critica dell'operato dei magistrati, sempre legittima e utile, non puo' spingersi fino a denigrazioni che, anche in relazione alla loro provenienza, compromettano il prestigio della magistratura e la credibilita' delle sue funzioni, mettendo a repentaglio i principi sui quali si fonda la convivenza democratica''. Lo scrive il Consiglio Superiore della Magistratura, nella delibera a tutela della magistratura approvata oggi in plenum, intervenendo sulle numerose dichiarazioni - i magistrati hanno ''finalita' eversive'' su tutte - rilasciate negli ultimi mesi dall'ex premier Silvio Berlusconi.

All'organo di autogoverno dei magistrati replica Forza Italia, con un comunicato congiunto dei capigruppo e dei vicecapigruppo di Forza Italia al Senato, Paolo Romani e Annamaria Bernini, e alla Camera, Renato Brunetta e Maristella Gelmini. ''Come sempre il CSM si dimostra il centro della tutela dello strapotere della magistratura - si legge nel comunicato - anziche' occuparsi di proteggere i cittadini dagli errori, dalle manchevolezze, dall'arroganza dei magistrati e invece di premiare ed incentivare quei moltissimi magistrati che lavorano in silenzio, rischiando spesso la vita e l'incolumita' personale, il CSM entra quotidianamente nella vita politica con continue esternazioni contro il leader del centrodestra. Cosi' facendo - continuano i vertici parlamentari di FI - si crea un clima negativo nei confronti del Presidente Berlusconi ponendosi le condizioni perche' la magistratura nel suo complesso non sia serena nei suoi confronti ma anzi lo valuti sempre con pregiudizio.

Queste pratiche a tutela, che non hanno nessun effetto pratico, sarebbero risibili ed inutili se non avessero l'effetto voluto di porre tutta la magistratura contro il Presidente Berlusconi. E i risultati si sono chiaramente visti con sentenze indegne ed ingiuste''.

Per il partito di Silvio Berlusconi ''la saldatura fra magistratura militante che ha occupato ormai da anni il CSM e la sinistra, si appalesa sempre piu' e dimostra la stretta interconnessione fra quanto sta avvenendo nella vita politica del paese e i processi contro Silvio Berlusconi e contro tutti coloro che gli sono stati e gli sono vicini. Una politica concertata di distruzione di una intera classe politica del centrodestra. E' una situazione gravissima - sottolinea il comunicato - che si sta verificando nel piu' totale silenzio delle alte cariche istituzionali e che potra' trovare risoluzione solo con una profonda riforma della magistratura che tuteli l'indipendenza da ogni potere dei magistrati ma che impedisca di fare politica con le sentenze e con minacciosi proclami ad una categoria ormai autoreferenziale e fuori da ogni controllo democratico''.

red-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4