mercoledì 07 dicembre | 16:06
pubblicato il 11/giu/2011 20:01

Berlusconi/ Commerciante denuncia premier: sia esempio per altri

"Se dicessi le cose dette da lui, mi porterebbero in questura"

Berlusconi/ Commerciante denuncia premier: sia esempio per altri

Modena, 11 giu. (askanews) - "L'idea è del demonio dei nostri tempi, ovvero Facebook, dove ho trovato la proposta di denunciare presso la Procura della propria città perché siamo stanchi del sopruso berlusconiano, e del suo accanimento contro la Magistratura". Così Paolo Vaccari, commerciante itinerante, modenese, di 47 anni, ha spiegato la sua decisione di denunciare alla Procura di Modena il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. La notizia, anticipata oggi da "Il fatto quotidiano", ha fatto scalpore, anche se il modenese che ha raccolto alcune dichiarazioni del premier contro i giudici e la magistratura non si è stupito. "La cosa che mi ha fatto indignare e quindi agire - ha detto a TM News Vaccari - è che se io come cittadino dico le stesse cose che ha detto in questi mesi Berlusconi, in un minuto e mezzo vengo portato in questura e quantomeno denunciato. Questa mia decisione, vuole essere una svegliata alla magistratura ma anche ai cittadini. Io sono pienamente convinto che altri abbiano depositato l'esposto. A quanto pare la maggior parte delle procure sembra non abbia dato un seguito". La notorietà delle ultime ore non ha impressionato il commerciante, che nega di appartenere ad un partito di sinistra. "Da sempre seguo la politica - ha precisato -. Sono simpatizzante di un neo partito, appena nato, 'Democrazia atea'; non sono di sinistra, non sono di destra. Questa iniziativa è stata mia - ha aggiunto -. L'idea è del demonio dei nostri tempi, ovvero Facebook, dove ho trovato la proposta di denunciare presso la Procura della propria città perché siamo stanchi del sopruso berlusconiano. Fedeltà alla Costituzione è il cardine del nostro partito. Art. 54 del 1947 dice che tutti devono essere 'fedeli' alla legge, ecc.'. Tutte quelle parole che il premier ha vomitato più di una volta contro la Magistratura, non sono uno sfogo momentaneo. Né suo né del suo staff. Allora ho scaricato un modulo e l'ho spedito per fax alla magistratura di Modena". Alla domanda se è in previsione una sua candidatura in qualche partito, Vaccari ha precisato: "Tutto è possibile, non dico di 'no' a priori. Mi piacerebbe partecipare attivamente in politica, ma candidarmi non è il mio obiettivo principale. Quello che ho fatto io è anche un invito agli altri cittadini. L'avrei fatto anche quando Bossi diceva di voler marciare su Roma o di bruciare il Tricolore. Visto che non reagisce più nessuno?".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Mattarella frena corsa al voto,prima sistema elettorale uniforme
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni