venerdì 20 gennaio | 23:38
pubblicato il 07/gen/2015 14:45

Berlusconi chiede stop anticipato pena per buona condotta

Depositata la richiesta al tribunale di Sorveglianza di Milano

Berlusconi chiede stop anticipato pena per buona condotta

Milano, 7 gen. (askanews) - Silvio Berlusconi chiede di beneficiare dello sconto di 45 giorni previsto dalla normativa per i condannati che hanno dimostrato buona condotta durante l'esecuzione della pena. La richiesta, firmata dall'avvocato Angela Maria Odescalchi, è stata depositata questa mattina al tribunale di Sorveglianza di Milano ed è relativa alla condanna per frode fiscale che l'ex presidente del Consiglio sta scontando prestando servizi socialmente utili all'istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone.

Il documento, 3 pagine e mezza, si sofferma in particolare sulla buona condotta che Berlusconi avrebbe dimostrato durante l'affidamento in prova svolto dal 23 aprile a oggi per 4 ore alla settimana all'interno della casa di riposo. "Il progetto rieducativo - si legge nella richiesta depositata oggi dall'avvocato Odescalchi - si è arricchito dello svolgimento dei lavori di pubblica utilità, da cui ha accolto con entusiasmo uno spunto di riflessione sulla condizione degli anziani".

La richiesta di Berlusconi sarà analizzata all'Ufficio Esecuzione Penale Esterna. Toccherà in particolare al dirigente Severina Panarello mettere a punto una relazione sull'attività svolta dal leader di Fi all'istutito di Cesano Boscone. Il documento, che sarà redatto dall'Uepe in base alle informazioni che Panarello chiederà ai vertici della Sacra Famiglia, sarà poi trasmesso a Beatrice Crosti, il giudice del Tribunale di Sorveglianza di Milano titolare del fascicolo sull'affidamento in prova di Berlusconi. Sarà lei a pronunciare l'ultima parola: il verdetto potrebbe arrivare già settimana prossima. Anche la procura dovrà esprimere un parere non vincolante. Parere che sarà redatto dal Alfredo Robledo, procuratore aggiunto "trasferito" dal procuratore capo Edmondo Bruti Liberati al dipartimento esecuzione pene dopo la "querelle" che lo ha visto scontrarsi con il suo diretto superiore.

L'affidamento in prova ai servizi sociali di Berlusconi ha preso il via lo scorso 23 aprile, giorno in cui il leader di Forza Italia ha sottoscritto il verbale con le prescrizioni dell'Uepe.Se la richiesta verrà accolta, l'ex premier potrà terminare il suo periodo di affidamento alla Sacra Famiglia con 45 giorni di anticipo rispetto alla scadenza naturale, così come previsto per tutti i condannati meritevoli per "buona condotta".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4