martedì 28 febbraio | 06:46
pubblicato il 16/mag/2013 13:34

Berlusconi: Capezzone, Pd conferma e condivide le parole di Zanda?

Berlusconi: Capezzone, Pd conferma e condivide le parole di Zanda?

(ASCA) - Roma, 16 mag - ''Credo sia giusto e opportuno chiedere al Pd se quel partito, che ha una cosi' rilevante presenza in Parlamento e nel Governo, conferma e condivide le opinioni a dir poco incendiarie manifestate dal senatore Zanda questa mattina in una intervista''. Lo scrive in una nota Daniele Capezzone, coordinatore dei dipartimenti Pdl e presidente della Commissione Finanze della Camera.

''E' bene sapere se, per il Partito Democratico, sia una priorita' quella di tentare di escludere dalle istituzioni chi, come Silvio Berlusconi, e' stato eletto sei volte dagli italiani, e ha raccolto, stavolta, il consenso di 10 milioni di elettori'' ha aggiunto Capezzone, sottolineando come ''ciascuno puo' valutare quanto parole cosi' avventate e illiberali possano giovare alla solidita' del Governo e della maggioranza. Cui prodest?''.

com-brm/sam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech