giovedì 19 gennaio | 14:38
pubblicato il 11/set/2013 10:50

Berlusconi: Brunetta, qualcuno ha frenato Pd. Penso il Colle piu' alto

Berlusconi: Brunetta, qualcuno ha frenato Pd. Penso il Colle piu' alto

(ASCA) - Roma, 11 set - ''Il Pd evidentemente si e' accorto di aver sbagliato, l'accelerazione era sbagliata. Pensare la decadenza del senatore Berlusconi in 24 ore era follia pura.

Evidentemente qualcuno se ne e' accorto e qualcuno ha frenato il Partito democratico. Penso, molto probabilmente, anche se non lo so con esattezza, il Colle piu' alto''. Cosi' Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati, in un'intervista a ''Radio Anch'io'', su Radio Uno. ''Il Partito democratico - sottolinea l'ex ministro - ha fatto marcia indietro e si e' diffuso un po' di buon senso, solo un po' di buon senso. Loro insistono a dire, senza se e senza ma, che la decadenza debba essere decisa e al piu' presto e sul piu' presto sono anche d'accordo, perche' questa incertezza deve finire. Noi siamo dell'avviso che l'applicazione della legge Severino sia incostituzionale, che non si puo' applicare la legge Severino in forma retroattiva, e chiediamo che sia la Corte Costituzionale oppure la Corte del Lussemburgo a decidere. Meta' Paese la pensa cosi', meta' dei costituzionalisti la pensano cosi', i dubbi sono chiarissimi da questo punto di vista''. ''Non capisco - prosegue Brunetta - perche' il Partito democratico, alleato di maggioranza, insista in questa posizione se non per ragioni politiche''. ''Se il Partito democratico, forzando il diritto, forzando la Costituzione vota per la decadenza del senatore Berlusconi, votando assieme al Movimento 5 Stelle e Sel, il Partito democratico cambia la maggioranza'', sottolinea Brunetta, secondo cui ''sarebbe un voto politico e cambiando la maggioranza il presidente Letta dovra' prendere atto che non c'e' pi u' la maggioranza Pd-Pdl-Scelta Civica, ma per pura scelta politica e non giuridica il Pd cambia la maggioranza, e quando cambia la maggioranza il presidente del Consiglio ne deve prendere atto''. ''Lo ripeto, non ritireremo i nostri ministri, ma se il Pd, come pare e continua a dichiarare, cambia la maggioranza, cioe' vota assieme all'opposizione Sel e M5S, il presidente Letta dovra' prenderne atto'', conclude Brunetta. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Ue
Gentiloni da Merkel: austerity finita, no a Ue a due rigidità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Allarme Clima, il 2016 è stato l'anno più caldo di sempre
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Cern, LHC: Federico Antinori (Infn) responsabile esperimento Alice
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale