giovedì 08 dicembre | 07:42
pubblicato il 11/set/2013 10:50

Berlusconi: Brunetta, qualcuno ha frenato Pd. Penso il Colle piu' alto

Berlusconi: Brunetta, qualcuno ha frenato Pd. Penso il Colle piu' alto

(ASCA) - Roma, 11 set - ''Il Pd evidentemente si e' accorto di aver sbagliato, l'accelerazione era sbagliata. Pensare la decadenza del senatore Berlusconi in 24 ore era follia pura.

Evidentemente qualcuno se ne e' accorto e qualcuno ha frenato il Partito democratico. Penso, molto probabilmente, anche se non lo so con esattezza, il Colle piu' alto''. Cosi' Renato Brunetta, capogruppo del Pdl alla Camera dei deputati, in un'intervista a ''Radio Anch'io'', su Radio Uno. ''Il Partito democratico - sottolinea l'ex ministro - ha fatto marcia indietro e si e' diffuso un po' di buon senso, solo un po' di buon senso. Loro insistono a dire, senza se e senza ma, che la decadenza debba essere decisa e al piu' presto e sul piu' presto sono anche d'accordo, perche' questa incertezza deve finire. Noi siamo dell'avviso che l'applicazione della legge Severino sia incostituzionale, che non si puo' applicare la legge Severino in forma retroattiva, e chiediamo che sia la Corte Costituzionale oppure la Corte del Lussemburgo a decidere. Meta' Paese la pensa cosi', meta' dei costituzionalisti la pensano cosi', i dubbi sono chiarissimi da questo punto di vista''. ''Non capisco - prosegue Brunetta - perche' il Partito democratico, alleato di maggioranza, insista in questa posizione se non per ragioni politiche''. ''Se il Partito democratico, forzando il diritto, forzando la Costituzione vota per la decadenza del senatore Berlusconi, votando assieme al Movimento 5 Stelle e Sel, il Partito democratico cambia la maggioranza'', sottolinea Brunetta, secondo cui ''sarebbe un voto politico e cambiando la maggioranza il presidente Letta dovra' prendere atto che non c'e' pi u' la maggioranza Pd-Pdl-Scelta Civica, ma per pura scelta politica e non giuridica il Pd cambia la maggioranza, e quando cambia la maggioranza il presidente del Consiglio ne deve prendere atto''. ''Lo ripeto, non ritireremo i nostri ministri, ma se il Pd, come pare e continua a dichiarare, cambia la maggioranza, cioe' vota assieme all'opposizione Sel e M5S, il presidente Letta dovra' prenderne atto'', conclude Brunetta. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni