domenica 04 dicembre | 07:03
pubblicato il 20/giu/2013 12:00

Berlusconi/ Bonaiuti precisa: Sostegno a Letta è suo punto fermo

Non è vero che ieri sera abbia affermato il contrario

Berlusconi/ Bonaiuti precisa: Sostegno a Letta è suo punto fermo

Roma, 20 giu. (askanews) - Il portavoce dell'ex premier Silvio Berlusconi, Paolo Bonaiuti, ha smentito che il leader Pdl abbia messo in discussione il sostegno al governo Letta a seguito delle sue vicende giudiziarie, come riferito da alcuni organi di informazioni. "Chiunque era presente ieri sera all'incontro di Palazzo Grazioli - ha affermato Bonaiuti in una dichiarazione- ha ascoltato parole totalmente diverse rispetto a quelle attribuite, non si sa come, al Presidente Berlusconi. Per tutta la sera, il Presidente ha ripetuto, come un punto fermo, che il governo attuale deve continuare la sua azione nell'interesse preminente del Paese in questo momento di crisi. Ci chiediamo quindi come sia possibile riportare tra virgolette, come fosse la verità, esattamente il contrario di quello che Berlusconi ha detto e che tutti abbiamo sentito senza ombra di dubbio".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari