mercoledì 22 febbraio | 17:46
pubblicato il 20/ago/2013 09:53

Berlusconi: Bindi,se si dimette si puo' ipotizzare clemenza (Repubblica)

Berlusconi: Bindi,se si dimette si puo' ipotizzare clemenza (Repubblica)

(ASCA) - Roma, 20 ago - ''Berlusconi prenda atto dell'imbarazzo in cui rischia di mettere il Parlamento e si dimetta prima della riunione della giunta del Senato''. Lo afferma la parlamentare del Pd Rosy Bindi, in un'intervista al quotidiano 'La Repubblica'.

Bindi parla di ''un gesto che avrebbe anche questo un grande significato politico: Berlusconi, pur legittimamente criticandola, riconosce la sentenza di condanna e i suoi effetti. Dimettendosi da parlamentare non rinuncia certo a guidare la sua formazione politica ma lo fa da cittadino che rispetta le leggi. A quel punto ritengo che anche per il Capo dello Stato sarebbe piu' semplice riconoscere quel gesto politico. Non certo con la grazia, che mi pare una strada impraticabile. Ma forse con la commutazione della pena principale. E' naturalmente un'ipotesi. Sono valutazioni che spettano solo al Colle''.

red-ceg/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Transpotec e SaMoTer: alleanza Milano-Verona modello per il Paese