martedì 17 gennaio | 14:37
pubblicato il 09/apr/2014 16:14

Berlusconi: Bergamini-Centemero (FI), valutiamo appello Corte Strasburgo

(ASCA) - Roma, 9 apr 2014 - ''Insieme a quasi 4000 cittadini italiani, abbiamo firmato un'istanza per la sospensione, nel periodo necessario ad esaminare i ricorsi pendenti presso la Corte di Strasburgo, degli effetti della sentenza ''Diritti Tv' nei confronti di Silvio Berlusconi. Questo per consentire a milioni di elettori la possibilita' di esprimere, il prossimo 25 maggio, la propria preferenza nei confronti del leader dei moderati italiani. Riteniamo, infatti, che l'estromissione per via giudiziaria, prima, e istituzionale, poi, di Silvio Berlusconi dal Senato, e la sua conseguente incandidabilita', ledano gravemente uno dei diritti tutelati e sanciti dalla Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo, ossia il diritto di voto''. Lo dichiarano, al termine della conferenza stampa a Strasburgo tenuta insieme all'avvocato Ana Palacio, le deputate di Forza Italia Deborah Bergamini e Elena Centemero.

''Laddove Berlusconi concorre pienamente alla vita istituzionale e politica del Paese, collaborando con il premier Renzi sul fronte delle riforme e rappresentando il movimento politico Forza Italia di cui e' Presidente, e', infatti, del tutto incongruente che egli non possa raccogliere il libero voto degli italiani nelle urne a causa di una legge applicata in modo retroattivo, in violazione dell'articolo 7 della stessa Convenzione. Il rigetto della nostra istanza, avvenuto in modo fulmineo e inusuale, in seguito alla valutazione compiuta non gia' da un giudice ma da qualche funzionario della Cancelleria della Corte, e' tanto piu' grave nel momento in cui si sta discutendo della piena rappresentanza da garantire al leader di una delle formazioni che piu' contribuiscono, in termini di consenso e di valori, alla grande famiglia del Partito Popolare Europeo.

Il danno legato all'impossibilita' di Silvio Berlusconi di candidarsi, dunque, non rimane circoscritto agli elettori italiani - proseguono le due deputate di FI - ma incidera' anche sull'esito complessivo di una tornata elettorale destinata a cambiare radicalmente il volto dell'Europa. In seguito al rigetto della nostra istanza stiamo, percio', valutando modalita' per appellarci a un giudice della Corte affinche' prenda visione di tutta la documentazione che abbiamo presentato''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Conti pubblici
Di Maio: Renzi ha indebitato l'Italia, noi paghiamo il conto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Vola il mercato dell'auto nel 2016, crescita a due cifre per Fca
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Spazio, quando Cernan disse: un sognatore tornerà sulla Luna
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa