lunedì 05 dicembre | 11:57
pubblicato il 19/set/2013 17:18

Berlusconi: avvocato Longo, prenderebbe piu' voti andando in galera

Berlusconi: avvocato Longo, prenderebbe piu' voti andando in galera

(ASCA) - Roma, 19 set - ''Io non farei ne' i domiciliari ne' i servizi sociali, andrei in galera, senza nessun dubbio, per non dare soddisfazione agli avvoltoi. In carcere Berlusconi prenderebbe due o tre punti alle elezioni, Renzi e Epifani dovrebbero preoccuparsi. Se io fossi a capo della coalizione di centrosinistra farei di tutto perche' Berlusconi non perda il seggio, in galera prende piu' voti''. Cosi' Piero Longo, deputato del Pdl e avvocato di Silvio Berlusconi, a 'La Zanzara' su Radio 24.

''Ne abbiamo parlato - dice Longo - come di tutte le opzioni possibili. Poi e' chiaro che andare in carcere a 30 anni non e' la stessa cosa che andarci a 76. Io, Piero Longo, andrei in galera per nove mesi, i miei clienti dicono che andare in carcere e' come stare in freezer. Se ci sono le condizioni di salute, ovviamente''.

Senza il Senato il Cavaliere teme di essere arrestato, chiedono i conduttori. ''Conoscendo certa magistratura - risponde Longo - mi sembra una prospettiva certa, ma ormai non possiamo piu' creare strumenti giuridici per impedirlo''.

I conduttori chiedono poi se Berlusconi si dimettera' dal Senato prima del voto. ''Non credo che lo fara' - risponde Longo - , perche' poi quelli del Pd si ubriacano tutta la notte. Toglierebbe la patata bollente al Pd. Un voto negativo dell'Aula per Berlusconi e' indifferente, quello che gli interessa e' il consenso degli elettori''.

''Ha mai pensato alla fuga?'', chiedono ancora i conduttori.

''Non penso proprio, ma all'estero si puo' andare anche senza passaporto, varcando i confini. Basta guardare tutti i clandestini che arrivano. Se uno vuole uscire dall'Italia lo puo' fare facilmente, passaporto o meno''. ''I servizi sociali? - conclude Longo - Con tutti i soldi in beneficenza che ha dato non credo che Berlusconi avra' difficolta' a trovare ospitalita' in strutture conosciutissime. E potrebbe fare anche l'archivista o il bibliotecario, non occorre andare a fare attivita' di igiene personale o come dite voi dare da mangiare ai poveri''. com/sgr/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari