sabato 21 gennaio | 19:21
pubblicato il 09/set/2013 11:44

Berlusconi: Augello, dopo relazione bene prendere qualche giorno

Berlusconi: Augello, dopo relazione bene prendere qualche giorno

(ASCA) - Roma, 9 set - ''Normalmente la Giunta non e' un collettivo studentesco, ma un luogo di confronto su temi giuridici che richiedono un approfondimento. Normalmente quando il relatore presenta una relazione approfondita, ci si prende qualche giorno per verificare le fonti di giurisprudenza, eventualmente aggiungerne altre e correggere il relatore''. Lo ha affermato il senatore Pdl Andrea Augello, relatore in Giunta per le elezioni e le immunita' sulla decadenza di Silvio Berlusconi, in un'intervista a Radio Citta' Futura.

Sull'eventualita' di un rinvio alla corte di Corte di giustizia dell'Unione europea di Lussemburgo, Augello ha affermato: ''Possiamo semmai fare un rinvio pregiudiziale di un quesito, possiamo farlo da giudice a giudice perche' da sentenze della corte di Strasburgo, viene riconosciuto alla giunta il requisito di indipendenza''.

''Potrei anche proporla io la decadenza di Berlusconi, potremmo anche stupire qualcuno. Se oggi ci fossero dei problemi procedurali per affrontare alcune questioni subito, il relatore potrebbe proporre una fase di contestazione per affrontarle'', ha proseguito Augello.

Intanto Augello pare ottimista sulla possibilita' di una soluzione condivisa: ''Poiche' c'e' una oggettivita' del diritto - ha affermato - io credo che si possa arrivare a delle soluzioni condivise, da un lato rispettando le legalita' dall'altro i diritti di garanzia''.

Augello si e' detto certo che non sfugge a nessuno, un piano ''pratico'': ''Io non credo che tutta questa storia che il Pdl voglia prendere tempo o che il Pdl ritenga fondamentale non decadere per un voto della giunta, sia una storia che ha una credibilita' se sappiamo tutti che poi dopo c'e' l'interdizione: un'altra forma di decadenza piu' certa e meno opinabile di questa (cioe' della decadenza da senatore n.d.r.). Il problema del modo in cui si affronta questa discussione e' nel fatto irritante che all'inizio le operazioni di questa procedura di decadenza, odoravano di cappelli frigidi e di carri di sans culottes e questo non si fa mai, ne' per Berlusconi ne' per nessun altro''.

com-ceg/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Terremoti
Gentiloni: di fronte a terremoto Paese sia unito, non rissoso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4