lunedì 23 gennaio | 11:55
pubblicato il 06/dic/2014 14:44

Berlusconi: a Roma si dimettano tutti e si torni al voto

Chi è compromesso o chi non si è accorto di nulla non può restare

Berlusconi: a Roma si dimettano tutti e si torni al voto

Roma, 6 dic. (askanews) - "I partiti facciano uno sforzo comune, si dimettano tutti e si indicano nuove elezioni con gente nuova su cui non ci siano dubbi" in modo da poter "dare a Roma l'assoluta trasparenza e onestà che oggi manca: è questa la nostra posizione e non la cambiaremo assolutamente". Lo ha ribadito il leader di Fi, Silvio Berlusconi, in collegamento telefonico con Palermo dove si è svolta una iniziativa del club Forza Silvio.

L'ex premier ha parlato dello "scempio di Roma": "Su questo non possiamo come italiani accettare che la città più antica, fondata nel 753 a. C., la città più famosa nel mondo, possa essere mandata avanti e gestita ancora da chi è compromesso o da chi è stato lì senza aprire gli occhi e capire cosa stesse succedendo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4