domenica 26 febbraio | 20:17
pubblicato il 09/set/2014 14:25

Bergamini: grazie a Gdf per inchiesta su Brunello

"Necessaria tutela made in anche in Ue" (ASCA) - Roma, 9 set 2014 - La guardia di finanza va ringraziata per l'inchiesta sul Brunello contraffatto, ma anche l'Europa deve attivarsi nella protezione dei prodotti. Lo dice Deborah Bergamini di Fi: "Rivolgiamo il nostro plauso alla Guardia di Finanza per l'inchiesta, condotta in collaborazione con l'Ispettorato repressione frodi, che ha consentito di scoprire la frode sul Brunello di Montalcino, una delle eccellenze del nostro Made in Italy". "Il nostro sistema di controllo - prosegue - ha dato buona prova della sua efficacia; ora e' doveroso proseguire l'azione anche a livello internazionale, innanzitutto attraverso la promozione in sede comunitaria di norme che prevedano una piu' dettagliata etichettatura. La contraffazione e' un vero e proprio furto, del valore di miliardi di euro l'anno, i cui effetti negativi si ripercuotono sulla salute dei consumatori e sulla competitivita' delle nostre imprese".

Pol/Adm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech