sabato 03 dicembre | 17:05
pubblicato il 09/set/2014 14:25

Bergamini: grazie a Gdf per inchiesta su Brunello

"Necessaria tutela made in anche in Ue" (ASCA) - Roma, 9 set 2014 - La guardia di finanza va ringraziata per l'inchiesta sul Brunello contraffatto, ma anche l'Europa deve attivarsi nella protezione dei prodotti. Lo dice Deborah Bergamini di Fi: "Rivolgiamo il nostro plauso alla Guardia di Finanza per l'inchiesta, condotta in collaborazione con l'Ispettorato repressione frodi, che ha consentito di scoprire la frode sul Brunello di Montalcino, una delle eccellenze del nostro Made in Italy". "Il nostro sistema di controllo - prosegue - ha dato buona prova della sua efficacia; ora e' doveroso proseguire l'azione anche a livello internazionale, innanzitutto attraverso la promozione in sede comunitaria di norme che prevedano una piu' dettagliata etichettatura. La contraffazione e' un vero e proprio furto, del valore di miliardi di euro l'anno, i cui effetti negativi si ripercuotono sulla salute dei consumatori e sulla competitivita' delle nostre imprese".

Pol/Adm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari