lunedì 27 febbraio | 15:19
pubblicato il 27/set/2014 14:06

Battista-Orellana: squadre con lutto a braccio per morti bianche

La politica prenda coscienza di queste tragedie (ASCA) - Roma, 27 set 2014 - "E' stata una settimana tragica da dimenticare. Non si puo'' morire di lavoro: il 22 4 operai a Rovigo, il 25 altri 2 a Ravenna e oggi due morti sepolti da un silos di mais nel cremonese. Questi otto morti sono eroi del lavoro a cui speriamo sia dato un giusto tributo. Si puo'' iniziare gia'' da oggi: facciamo appello alla Federcalcio affinche'' le squadre di calcio, dalla promozione fino alla serie A possano solidarizzare con le famiglie e i colleghi di questi lavoratori giocando con il lutto al braccio". E' quanto si legge in una nota congiunta dei senatori Luis Orellana e Lorenzo Battista. "Il nostro Paese - aggiungono i due senatori del gruppo Misto - ha una legislazione in materia all'avanguardia ma forse non basta. La politica, articolo 18 si o no, deve prendere coscienza di queste tragedie cosi'' come l'opinione pubblica".

Pol/Sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Vitalizi
M5s: pensioni parlamentari come cittadini, basta ok a delibera
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Specie a rischio, dalla genetica molecolare un aiuto per salvarle
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech