domenica 11 dicembre | 03:55
pubblicato il 18/mar/2015 14:55

Ban Ki-moon a Roma, "Italia fondamentale in Libia"

Incontro con Mattarella, Renzi e Gentiloni

Ban Ki-moon a Roma, "Italia fondamentale in Libia"

Roma, (askanews) - Incontri romani per il segretario dell'Onu Ban Ki-moon a colloquio al Quirinale con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Ban ha incontrato anche il ministro degli Esteri Gentiloni che gli ha chiesto un intervento sul caso dei marò detenuti in India. Ma la politica estera e in particolare la situazione della Libia sono sono state ovviamente al centro della giornata di Ban che ha incontrato anche il presidente del Consiglio Renzi. Per il segretario generale dell'Onu, "in Libia un ulteriore conflitto armato non potrà che peggiorare la situazione". Ban si è detto sempre più preoccupato per la presenza nel paese dell'Isis e ha definito "fondamentale" il ruolo dell'Italia, perché l'Italia rappresenta "una pietra miliare per la pace e la sicurezza internazionale". Ban Ki-moon ha anche espresso apprezzamento per il ruolo stabilizzatore della missione Onu in Libano guidata dal generale Portolano.

Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina