venerdì 02 dicembre | 19:09
pubblicato il 20/mag/2014 12:00

Bagnasco a assemblea Cei dopo Papa: prima priorità immigrati

Il presidente dei vescovi a assemblea generale

Bagnasco a assemblea Cei dopo Papa: prima priorità immigrati

Città del Vaticano, 20 mag. (askanews) - "Ieri sera il Santo Padre ci ha additato i 'luoghi' in cui la nostra presenza di Pastori oggi è maggiormente necessaria e significativa. Intendiamo abitarli con la forza discreta e coraggiosa della nostra identità missionaria, del nostro annuncio di fede e della nostra testimonianza di carità". Il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, ha introdotto stamane i lavori dell'assemblea generale. Non la consueta "prolusione", poiché per la prima volta è stato il Papa in persona, ieri pomeriggio, ad aprire i lavori del "parlamento" dei vecovi italiani, che si svolgerà fino a giovedì in Vaticano. "Mi sia consentito - ha proseguito Bagnasco - di rovesciarne l'ordine e di richiamare innanzitutto la realtà dei migranti". "Sotto i nostri sguardi - ha detto ancora l'arcivescovo di Genova - si consuma l'esodo di popoli che guardano a noi come alla terra promessa: pur di giungervi, non esitano a mettersi nelle mani di mercanti di morte. A fronte di quanto sta accadendo - sciagure e drammi rispetto ai quali nessuno può rimanere indifferente - non basta l'indignazione occasionale. La nostra gente lo sa e risponde con la generosità del cuore. Penso a tante realtà diocesane, cresciute negli anni, impegnate quotidianamente sul fronte dell'accoglienza, dell'assistenza, della tutela dei cittadini stranieri, della loro dignità e sicurezza. Un'accoglienza semplice e cordiale, fatta di gesti concreti, che - grazie alla rete delle Parrocchie, delle Caritas diocesane, di Migrantes, di tante Associazioni - intesse l'ordito di una presenza capillare sul territorio, cui s' accompagna anche un processo culturale, capace di evitare sia le semplificazioni che le paure ingiustificate. Entrambe sono forme di discriminazione". Bagnasco ha poi parlato degli altri temi indicati dal Papa: il lavoro e la famiglia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Centrodestra
Berlusconi in tv propone leadership a Del Debbio: "ci rifletta"
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari