martedì 21 febbraio | 11:40
pubblicato il 11/gen/2014 12:00

Avvio della convention Ncd tra inno e saluti romani

A Bari è in corso il primo appuntamento che dà il via al nuovo percorso politico del Nuovo centro destra

Avvio della convention Ncd tra inno e saluti romani

Bari, 11 gen, (askanews) - cominciata da pochi minuti a Bari la convention del Nuovo centro destra dedicata al Mezzogiorno e intitolata "Il Sud nel contratto di governo Italia 2014". Tra i componenti del governo guidato da Enrico Letta ci sono, oltre al leader del neonato partito Angelino Alfano, i ministri Beatrice Lorenzin, Maurizio Lupi, Gaetano Quagliariello. L'incontro, ospitato dalla spazio sette della Fiera del Levante (oltre mille posti tutti occupati), è stato aperto dall'inno di Mameli che qualcuno ha cantato alzando il braccio destro interpretando il saluto romano. Subito dopo i saluti dei sindaci e dei consiglieri regionali aderenti al Ncd, è stato proiettato un video che ha raccontato la breve storia del partito. Entusiasta il vicepremier che non ha lesinato abbracci e baci a chi lo ha accompagnato all'ingresso della sala. Yba

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Rossi: io già fuori dal Pd, spero Emiliano sia conseguente
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia