martedì 24 gennaio | 14:24
pubblicato il 05/nov/2013 12:00

Aula Senato conferma voto su decadenza Berlusconi il 27

Pdl solleva caso Crimi, senatore M5S: siete ignoranti telematici

Aula Senato conferma voto su decadenza Berlusconi il 27

Roma, 5 nov. (askanews) - L'Aula del Senato ha confermat con un voto la decisione della conferenza dei capigruppo di votare sulla decadenza di Silvio Berlusconi da senatore il prossimo 27 novembre. Bocciate dunqu le proposte di modifica del calendario di M5S, che chiedeva di votare oggi stesso, e di Sel che proponeva un pronunciamento la prossima settimana. Il dibattito sul calendario ha riacceso lo scontro in Aula tra Pdl e grillini sul caso Crimi, il senatore che durante la riunione della Giunta delle elezioni lo scorso 4 ottobre aveva pubblicato dei post su facebook. Caso che verrà sottoposto domani al consiglio di presidenza del Senato su richiesta del Pdl. Ma di fronte agli attacchi di Maurizio Gasparri e Alessandra Mussolini Crimi si è difeso così: "Capisco che gli strumenti informatici non sono nelle vostre disponibilità dirette perchè dai vostri discorsi ho percepito una certa ignoranza" sull'argomento. "Per violazione del segreto si intende comunicare con l'esterno, ma - ha spiegato il senatore 5 stelle - chiunque ha dimestichezza con Facebook e twitter sa che è possibile programmare giorno e ora in cui far uscire un post". Lo ha fatto anche un ragazzo suicida per far conoscere dopo la sua morte le ragioni del suo gesto, ha raccontato Crimi in Aula concludendo: "dovete conoscere bene gli strumenti informatici prima di cercare il pelo nell'uovo, il vostro intervento è sturmentale". Ma al senatore Francesco Nitto Palma la giustificazione non è bastata perchè a suo avviso c'è un'altra "grave violazione, destinata inevitabilmente a influire sulla sentenza della Giunta fulminandola di nullità" perchè "sicuramente è stata violata la procedura (che prevede che la Camera di Consiglio sia totalmente isolata rispetto all'esterno), in quanto c'era un rapporto con esterno non solo in uscita ma anche per l'entrata di notizie".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4