sabato 21 gennaio | 22:51
pubblicato il 01/ago/2013 18:23

Attesa sentenza, scontro verbale fuori da Cassazione - VideoDoc

Popolo viola espone striscione, critiche da militante Pdl

Attesa sentenza, scontro verbale fuori da Cassazione - VideoDoc

Roma, (askanews) - "Abbiamo diritto di manifestare liberamente il nostro pensiero": questa frase grida al megafono Gianfranco Mascia, leader del Popolo viola protagonista di uno scontro verbale con un militante del Pdl in piazza Cavour, sede della Corte di Cassazione, in attesa della sentenza sul processo Mediaset che vede coinvolto Silvio Berlusconi. "Quello che fate è illegale" lo accusa il sostenitore del Pdl, e l'altro risponde: "Non sono stato pagato per manifestare, come probabilmente siete stati pagati voi". E lo scontro continua a urla, per poi spegnersi gradualmente.

Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4