lunedì 27 febbraio | 01:41
pubblicato il 05/lug/2016 11:02

Attentato Dacca, Mattarella piange i morti: è una barbarie

Il presidente in Messico: combattere violenza e cultura di morte

Attentato Dacca, Mattarella piange i morti: è una barbarie

Roma, (askanews) - "Questo evento luttuoso ha gettato nell'Italia un'ombra di tristezza. Nove nostri concittadini sono stati assassinati come capitato in tanti altri Paesi, anche il Messico ha subito la ferita del terrorismo, e a Parigi. Messico e Italia sono Paesi in prima linea nel comprendere come sia indispensabile lavorare intensamente per affermare il rispetto della vita e dei diritti contro l'oscurantismo, la violenza e la cultura di morte". Di fronte alla sfida del terrorismo occorre "una alleanza della comunità internazionale contro la barbarie". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella dopo i colloqui a Città del Messico con il presidente Enrique Nieto.

Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech