sabato 10 dicembre | 18:05
pubblicato il 05/lug/2016 11:02

Attentato Dacca, Mattarella piange i morti: è una barbarie

Il presidente in Messico: combattere violenza e cultura di morte

Attentato Dacca, Mattarella piange i morti: è una barbarie

Roma, (askanews) - "Questo evento luttuoso ha gettato nell'Italia un'ombra di tristezza. Nove nostri concittadini sono stati assassinati come capitato in tanti altri Paesi, anche il Messico ha subito la ferita del terrorismo, e a Parigi. Messico e Italia sono Paesi in prima linea nel comprendere come sia indispensabile lavorare intensamente per affermare il rispetto della vita e dei diritti contro l'oscurantismo, la violenza e la cultura di morte". Di fronte alla sfida del terrorismo occorre "una alleanza della comunità internazionale contro la barbarie". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella dopo i colloqui a Città del Messico con il presidente Enrique Nieto.

Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina