martedì 28 febbraio | 15:35
pubblicato il 12/nov/2014 17:30

Ast, Poletti: no al blocco strade per far sentire proprie ragioni

"I lavoratori devono sempre poter manifestare"

Ast, Poletti: no al blocco strade per far sentire proprie ragioni

Roma, 12 nov. (askanews) - Per far sentire le proprie ragioni non si possono occupare le strade e bloccare i servizi. E' quanto ha affermato ad Askanews il ministro del welfare, Giuliano Poletti, a margine di un seminario sulla riforma del lavoro organizzato dal quotidiano online InPiù sul blocco dell'autostrada A1 a orte da parte dei lavoratori dell'Ast di Terni.

"I lavoratori - ha detto Poletti - devono sempre essere messi nella condizione di fare le manifestazioni in maniera sicura e tranquilla". Poletti tuttavia ha evidenziato che "in generale non credo sia un buon modo quello di interrompere servizi" o complicare la vita ai cittadini.

"Capisco la tensione - ha aggiunto - ma ci sono modalità diverse per far valere le proprie opinioni e farsi ascoltare dall'opinione pubblica e da chi decide".

Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech