martedì 06 dicembre | 17:04
pubblicato il 10/dic/2015 15:33

Arriva nuovo conflitto interessi, riguarda anche i parlamentari

Vigilerà l'Antitrust, i suoi membri saranno eletti in Parlamento

Arriva nuovo conflitto interessi, riguarda anche i parlamentari

Roma, 10 dic. (askanews) - Il testo base sul conflitto di interessi adottato questa mattina nel comitato ristretto della commissione Affari costituzionali è composto da 16 articoli, abroga la legge Frattini del 2004 e riguarda "i titolari di cariche di governo nazionali: il presidente del Consiglio dei ministri, i vicepresidenti del Consiglio dei ministri, i ministri, i vice ministri, i sottosegretari di Stato e i commissari straordinari del governo, i titolari di cariche di governo regionali: i presidenti delle Regioni e delle Province autonome ed i componenti della giunte regionali e delle Province autonome; i membri del Parlamento; i consiglieri regionali". Ecco cosa stabilisce il provvedimento:.

- Autorità di vigilanza. L'autorità competente per l'attuazione della legge sul conflitto di interessi è l'autorità garante della concorrenza e del mercato che vigila e accerta le situazioni di incompatibilità. In tal caso invita l'interessato a optare entro 30 giorni tra la carica di governo e la situazione incompatibile. L'Antitrust presenta alle Camere una relazione semestrale sullo stato delle attività sul conflitto di interessi. Il testo adottato dal comitato ristretto prevede anche che i tre membri dell'Antitrust non siano più scelti di intesa tra i presidenti delle Camere ma con una elezione in Parlamento. Montecitorio ne elegge due, il senato uno.

- Situazioni di conflitto di interessi. Sussiste conflitto di interessi in tutti i casi in cui il titolare di una carica di governo sia titolare di un interesse economico privato tale da condizionare l'esercizio delle funzioni pubbliche ad esso attribuite o da alterare le regole di mercato relative alla libera concorrenza.

- Incompatibilità. La titolarità di una carica di governo nazionale è incompatibile con qualunque carica o ufficio pubblico, diverso dal mandato parlamentare, non ricoperto in ragione della funzione di governo svolta; qualunque impiego pubblico o privato; l'esercizio di attività professionali o di lavoro autonomo, anche in forma associata o societaria, di consulenza e arbitrali, anche se non retribuite; l'esercizio di attività imprenditoriali, anche per interposta persona o attraverso società fiduciarie; qualunque carica in imprese o società pubbliche o private, in fondazioni o in enti di diritto pubblico, anche economici, ad eccezione di quelle ricoperte in ragione della funzione di governo svolta. Sussiste incompatibilità anche quando tali cariche sono svolte o ricoperte all'estero. L'incompatibilità non riguarda i piccoli imprenditori. I titolari delle cariche di governo nazionale non possono, nell'anno successivo alla cessazione del loro ufficio, assumere incarichi presso imprese private o imprese o enti pubblici o sottoposti a controllo pubblico, se non previa autorizzazione della autorità.

- Astensione. Il titolare della carica di governo nazionale soggiace comunque al generale obbligo di astensione nel caso in cui si trovi in una situazione di conflitto di interessi. Se, in violazione dell'obbligo di astensione, il titolare di una carica di governo nazionale prende una decisione, adotta un atto, partecipa a una deliberazione o omette di adottare un atto dovuto, conseguendo un vantaggio economicamente rilevante e differenziato rispetto a quello conseguito dalla generalità dei destinatari, o un vantaggio economicamente rilevante e incidente su una categoria ristretta di destinatari della quale il medesimo fa parte, salvo che il fatto costituisca reato, l'autorità applica una sanzione amministrativa pecuniaria non inferiore al doppio e non superiore al quadruplo del vantaggio patrimoniale effettivamente conseguito dai soggetti interessati. I voti espressi da titolari di cariche di governo nazionali in situazione di conflitto di interesse sono nulli; gli atti alla cui adozione hanno partecipato in violazione del dovere di astensione sono annullabili o revocabili in autotutela.

- Conflitto interessi patrimoniale. Sussite quando il titolare della carica di governo nazionale possieda, anche per interposta persona o tramite società fiduciarie, partecipazioni rilevanti nei settori della difesa, dell'energia, del credito, delle opere pubbliche di preminente interesse nazionale, delle comunicazioni e dell'editoria di rilevanza nazionale, dei servizi pubblici erogati in concessione o autorizzazione, nonché in imprese operanti nel settore pubblicitario; quando, per la concentrazione degli interessi patrimoniali e finanziari del titolare della carica di governo nazionale nel medesimo settore di mercato si rilevi che essi siano tali da condizionare l'esercizio delle funzioni pubbliche ad esso attribuite o da alterare le regole di mercato relative alla libera concorrenza.

- Gestione fiduciaria. L'autorità, al fine di prevenire i conflitti di interessi, può disporre che i beni e le attività patrimoniali siano affidati, entro il termine da essa stabilito, a una gestione fiduciaria.

- Ineleggibilità dei membri del Parlamento. Non sono eleggibili coloro che in proprio o in qualità di rappresentanti legali di società o di imprese private risultino vincolati con lo stato per contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, di notevole entità economica; coloro che abbiano nei confronti di un'impresa che svolge esclusivamente o prevalentemente la propria attività in regime di autorizzazione o di concessione rilasciata dallo stato di notevole entità economica: la titolarità o il controllo; l'esercizio di un'influenza dominante, la possibilità di disporne in tutto o in parte, direttamente o indirettamente; la possibilità di determinarne gli indirizzi, ivi compresa la possibilità offerta dalle partecipazioni azionarie indirette. E' vietata la cessione al coniuge o ai parenti e agli affini entro il secondo grado allo scopo di eludere l'ineleggibilità o a società o ad altro ente comunque costituito o utilizzato a tale fine, in italia o all'estero.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni