giovedì 23 febbraio | 12:55
pubblicato il 26/ago/2014 12:09

Argentin (Pd): "Sla, bene doccia gelata ma servono fondi ricerca"

"Da Renzi grande gesto ma a ogni secchiata corrisponda donazione" (ASCA) - Roma, 26 ago 2014 - "Benissimo i secchi di acqua gelata ma attenzione all'artrosi. Anche io, insieme al mio compagno, mi sono lanciata un secchio di acqua per aderire alla campagna di raccolta dei fondi per la ricerca sulla Sla; ma non ho fotografato l'accaduto. Ho preferito condividerlo con molti amici e spiegargli cosa sia questa patologia". Lo ha dichiarato in una nota Ileana Argentin, deputata del Pd in commissione Affari sociali.

"Credo - ha aggiunto l'esponente democratica - - che Matteo Renzi, partecipando a questa campagna, abbia fatto un grande gesto come premier; gli propongo di farsi portavoce per sensibilizzare l'opinione pubblica affinche' ad ogni secchiata corrisponda una donazione di un euro". "Quel che serve per fare le cose sono i soldi, e questo - ha concluso Argentin - vale in particolare per il settore delle sanita'".

Pol/Bar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Nestlé eliminerà 18.000 tonn. di zucchero da prodotti entro 2020
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech