martedì 17 gennaio | 10:07
pubblicato il 03/feb/2014 12:00

Arcigay contro Letta a Sochi: "Italia ha già perso Olimpiadi"

"Premier sconfortante, sue parole offesa a intelligenza dei gay"

Arcigay contro Letta a Sochi: "Italia ha già perso Olimpiadi"

Roma, 3 feb. (askanews) - "L'Italia grazie a Enrico Letta ha già perso le sue Olimpiadi". Sono "parole sconfortanti e che offendono la nostra intelligenza" quelle che il premier Enrico Letta ha pronunciato per giustificare la sua presenza alla cerimonia inaugurale dell'olimpiadi invernali di Sochi. Lo ha affermato in una dichairazione Flavio Romani, presidente nazionale di Arcigay, sottolineando che "quando sui diritti hanno la meglio le forniture di gas o un'operazione di marketing, abbiamo svenduto l'onore di un Paese". "Nelle scorse settimane si erano moltiplicati gli appelli rivolti al premier per disertare quell'appuntamento, come segno di dissenso dalle leggi omofobe in vigore nella Russia di Putin, così come hanno annunciato di fare il presidente Usa Barack Obama, quello francese Fran ois Hollande, e perfino i conservatori Angela Merkel e David Cameron.Letta invece - fa notare il presidente di Arcigay - si smarca dalle culture democratiche, quelle dei diritti, e annuncia che andrà a dire a parole ciò che altri capi di stato mostreranno con un fatto inequivocabile: l'assenza. Abbiamo bisogno di fatti, signor Primo Ministro. Abbiamo bisogno che la questione dei diritti in Italia sia ritenuta non negoziabile, urgente e improcrastinabile come è negli Stati Uniti, in Germania, in Francia, in Inghilterra". "Non può dirci - ha proseguito su Letta il presidente Arcigay- che parteciperà a un'abbuffata per promuovere una dieta. Non può stringere la mano di chi arma la violenza degli omofobi, brindarci assieme, e sostenere che così facendo lei sta esprimendo un dissenso. un'argomentazione surreale che offende l'intelligenza di chi l'ascolta. Ma soprattutto mettere il tema delle discriminazioni sullo stesso piano di un'operazione di marketing è la fotografia amara e sconcertante della deriva della politica italiana, del totale smarrimento di un senso etico e della rinuncia a fare della politica lo strumento di affermazione di giustizia, dignità, civiltà, democrazia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello