lunedì 05 dicembre | 03:57
pubblicato il 04/mar/2015 14:59

Appello congiunto vescovi cattolici-protestanti anti femminicidio

Firmano anche ortodossi, copti, armeni e anglicani

Appello congiunto vescovi cattolici-protestanti anti femminicidio

Roma, 4 mar. (askanews) - In occasione della Giornata internazionale della donna 2015 la Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei) e l'ufficio nazionale per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso della Conferenza episcopale italiana (Cei) lanceranno un appello ecumenico alle chiese cristiane in Italia contro la violenza sulle donne.

Una nota del Nev, Notiziario evangelico, spiega che la firma congiunta dell'appello avrà luogo lunedì prossimo presso il Senato della Repubblica alla presenza della presidente della Camera Laura Boldrini che porterà il suo saluto.

Firmeranno l'appello anche la Sacra Arcidiocesi ortodossa d'Italia e Malta, la Diocesi ortodossa romena, l'Amministrazione delle parrocchie del Patriarcato di Mosca, la Chiesa copta ortodossa, la Chiesa armena apostolica, la chiesa cattolica ucraina di rito bizantino, la Chiesa anglicana, nonché la chiesa cattolica nazionale polacca degli Stati Uniti d'America e Canada.

"L'appello non è semplicemente una dichiarazione di principio dei cristiani ad una sola voce contro una violenza che è stata definita un'emergenza nazionale - ha dichiarato la pastora valdese Maria Bonafede, membro del Consiglio Fcei - ma intende impegnare le chiese cristiane italiane, a livello nazionale e locale, a promuovere iniziative in campo educativo, pastorale e di testimonianza evangelica per promuovere la dignità della donna e per coinvolgere gli uomini nella riflessione su questo tipo di violenza". Don Cristiano Bettega, direttore dell'Ufficio nazionale per l'ecumenismo e il dialogo interreligioso della Cei, per parte sua ha dichiarato: "La firma congiunta di questo appello porta con sé un ulteriore appello alle chiese cristiane firmatarie - e anche a chi per varie ragioni non si è unito a questa firma a più mani: l'appello a cercare e trovare ulteriori occasioni per una fraternità concreta tra le credenti e i credenti in Cristo, per una comunione che sia sempre meno formale e sempre più sostanziale".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari