martedì 28 febbraio | 00:02
pubblicato il 13/set/2012 05:10

Api/ Da oggi kermesse Maratea, 'en attendant' centrosinistra

Tabacci a primarie-green economy,'ricetta' Rutelli per riprovare

Api/ Da  oggi kermesse Maratea, 'en attendant' centrosinistra

Roma, 13 set. (askanews) - I punti di forza di Alleanza per l'Italia sono due: l'assessorato di Bruno Tabacci a Milano, dove "sta facendo un grande lavoro riformista" e l'azionariato diffuso, in termini di amministrazioni locali, soprattutto al Sud, "dove abbiamo centinaia di amministratori locali". Altrettante, però, le debolezze: l'essere un partito composto in massima parte da fuoriusciti dal Pd e dall'Udc e l'aver cercato, fallendo, di dar vita al Terzo Polo con l'Udc di Pier Ferdinando Casini e Fli di Gianfranco Fini. Per questo si può dire, e molti già lo fanno, che Api è un partito in cerca d'autore, un partito che il suo fondatore, Francesco Rutelli, vorrebbe dinuovo traghettare di nuovo nel centrosinistra. L'obiettivo dichiarato di Rutelli è infatti quello di "costituire il centro moderato e riformista della coalizione di centrosinistra", qualcosa di simile al ritorno alla ragione sociale della Margherita, mandata in soffitta per far nascere il Pd, poi abbandonato in nome di una diversità di visione politica. Per questo, l'ex sindaco di Roma ha voluto anche ieri ribadire di non aver mai pensato a un ritorno tra i democratici. "Niente di più lontano dal vero è sostenere che io voglio rientrare nel Pd. Io non l'ho mai detto nè pensato e molti di noi vengono da storie diverse. Io ho solo detto che Api può essere la componente centrista dello schieramento di centrosinistra". Per farlo, un paio di mesi fa l'Api ha lanciato la candidatura di Bruno Tabacci alle primarie del centrosinistra per la premiership, anche se Rutelli ha tenuto ieri a ribadire che a decidere sarà l'assemblea del partito, prevista per venerdì a Maratea, dove si svolgerà la festa annuale. Superata la parentesi Labro, paesino del centro Italia dove Api ha celebrato i primi due anni di vita, Rutelli ha infatti deciso di spostare al sud la festa annuale, per segnare anche fisicamente la frattura tra l'Api terzopolista e quella di centrosinistra. Insomma, un partito 2.0 che punta sul suo cavallo meglio piazzato, Tabacci appunto, il quale, come assessore della Giunta di Milano, potrebbe anche avere la carte in regole per aspirare a una candidatura alla presidenza della Lombardia da parte di quello stesso centrosinistra di cui è assessore nella Giunta milanese Pisapia. L'Api di Rutelli oggi, dunque, punta ad essere quel "centro moderato del centrosinistra moderato che raccoglie l'eredità del governo Monti", il quale è una risorsa per palazzo Chigi "solo se dalle urne non uscirà una maggioranza in grado di garantire un governo". Poi, l'impegno sulla green economy, proposta programmatica della festa in 14 punti che suona, politicamente, come alternativa a quello che nella vecchia geografia parlamentare era lo spazio dei Verdi e che oggi è appannaggio alla sola E di Sel, la lettera cioè che sta per ecologia, molto schiacciata dalla precendete consonante, la S di sinistra.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech