venerdì 24 febbraio | 08:00
pubblicato il 30/giu/2014 16:23

Antitrust: Grasso, solo con mercato libero Italia fuori da crisi

Antitrust: Grasso, solo con mercato libero Italia fuori da crisi

+++Il presidente del Senato: l'Authority ''ha senso se riesce a dimostrare in ogni suo atto la piu' alta e ferma indipendenza dalle pressioni e dalle proposte indebite provenienti da ogni parte''+++. (ASCA) - Roma, 30 giu 2014 - ''Nell'attuale contesto di crisi economica e finanziaria, in cui si affacciano i primi - per quanto ancora fragili - segnali di ripresa, la politica della concorrenza svolge un ruolo di primo piano nel garantire il corretto funzionamento dei mercati, tutelato dall'articolo 41 della nostra Costituzione: ''L'iniziativa economica privata e' libera''. Difendere questa liberta' da accordi di cartello, rendite di posizione e concentrazione del potere economico e' proprio il cuore del lavoro dell'Autorita'''. E' quanto dichiara il presidente del Senato, Pietro Grasso, nel discorso pronunciato oggi nella Sala Koch di Palazzo Madama, in occasione della presentazione della Relazione annuale dell'Autorita' Garante della Concorrenza e del Mercato.

''Solo con un mercato libero e concorrenziale l'Italia e l'Europa potranno uscire dalla crisi: non a caso la tutela della concorrenza e' una componente essenziale del processo di integrazione europea fin dai Trattati istitutivi del 1957.

La concorrenza, infatti, e' un vero e proprio motore di innovazione e crescita - aggiunge Grasso -. Una concorrenza effettiva stimola le imprese a diventare piu' efficienti; consente alle aziende maggiormente produttive di prendere il posto degli operatori meno efficienti; promuove gli investimenti e l'innovazione. Solo valorizzando il talento, le competenze e l'efficienza nella scuola e nelle universita', negli enti pubblici e nelle imprese sara' possibile rilanciare la crescita e sbloccare la nostra economia. Oltre a cio', lasciatemi aggiungere, c'e' un'altra concorrenza sleale che blocca la nostra economia e soffoca nella culla idee innovative, operatori coraggiosi e imprese che in altri contesti potrebbero prosperare. Mi riferisco alla criminalita' organizzata, che inquina l'economia e prospera senza doversi preoccupare della difficolta' di reperire i capitali per iniziare le attivita' e dei vincoli previsti dalla legge in materia di tutela dei diritti del lavoratore''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech