mercoledì 18 gennaio | 15:48
pubblicato il 30/giu/2014 16:23

Antitrust: Grasso, solo con mercato libero Italia fuori da crisi

Antitrust: Grasso, solo con mercato libero Italia fuori da crisi

+++Il presidente del Senato: l'Authority ''ha senso se riesce a dimostrare in ogni suo atto la piu' alta e ferma indipendenza dalle pressioni e dalle proposte indebite provenienti da ogni parte''+++. (ASCA) - Roma, 30 giu 2014 - ''Nell'attuale contesto di crisi economica e finanziaria, in cui si affacciano i primi - per quanto ancora fragili - segnali di ripresa, la politica della concorrenza svolge un ruolo di primo piano nel garantire il corretto funzionamento dei mercati, tutelato dall'articolo 41 della nostra Costituzione: ''L'iniziativa economica privata e' libera''. Difendere questa liberta' da accordi di cartello, rendite di posizione e concentrazione del potere economico e' proprio il cuore del lavoro dell'Autorita'''. E' quanto dichiara il presidente del Senato, Pietro Grasso, nel discorso pronunciato oggi nella Sala Koch di Palazzo Madama, in occasione della presentazione della Relazione annuale dell'Autorita' Garante della Concorrenza e del Mercato.

''Solo con un mercato libero e concorrenziale l'Italia e l'Europa potranno uscire dalla crisi: non a caso la tutela della concorrenza e' una componente essenziale del processo di integrazione europea fin dai Trattati istitutivi del 1957.

La concorrenza, infatti, e' un vero e proprio motore di innovazione e crescita - aggiunge Grasso -. Una concorrenza effettiva stimola le imprese a diventare piu' efficienti; consente alle aziende maggiormente produttive di prendere il posto degli operatori meno efficienti; promuove gli investimenti e l'innovazione. Solo valorizzando il talento, le competenze e l'efficienza nella scuola e nelle universita', negli enti pubblici e nelle imprese sara' possibile rilanciare la crescita e sbloccare la nostra economia. Oltre a cio', lasciatemi aggiungere, c'e' un'altra concorrenza sleale che blocca la nostra economia e soffoca nella culla idee innovative, operatori coraggiosi e imprese che in altri contesti potrebbero prosperare. Mi riferisco alla criminalita' organizzata, che inquina l'economia e prospera senza doversi preoccupare della difficolta' di reperire i capitali per iniziare le attivita' e dei vincoli previsti dalla legge in materia di tutela dei diritti del lavoratore''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Milano Moda, l'uomo disinvolto e sicuro di Armani
Scienza e Innovazione
Trasporto su rotaia, dal 2020 si viaggerà a levitazione magnetica
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa