sabato 10 dicembre | 20:04
pubblicato il 27/feb/2014 12:58

Antimafia: Roberti, magistrati in politica non tornino a toghe

(ASCA) - Roma, 27 feb 2014 - ''I magistrati che entrano in politica non possono tornare a fare i magistrati, perche' ognuno deve fare il suo mestiere: i politici facciano i politici e i magistrati facciano i magistrati''. Ad affermarlo e' il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, rispondendo stamane alle domande dei giornalisti a margine della presentazione della relazione annuale sulle attivita' della Dna, sull'ipotesi circolata nelle scorse settimane su un possibile affidamento del ministero della Giustizia al magistrato antimafia Nicola Gratteri.

''Ho un'enorme stima per Gratteri - ha detto Roberti -. E credo che per un magistrato cosi' bravo e capace la cosa migliore da fare e' continuare a fare il suo lavoro''.

gc/mar/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina