sabato 21 gennaio | 17:16
pubblicato il 26/gen/2013 13:31

Anno giudiziario/Roma: Ciampoli, carceri intollerabile vergogna

(ASCA) - Roma, 26 gen - ''Il drammatico problema della situazione carceraria costituisce una intollerabile vergogna per l'Italia non puo' risolversi con la concessione di provvedimenti di clemenza o con la costruzione di spazi piu' vivibili e decorosi per i detenuti''. Ad affermarlo il procuratore generale presso la Corte d'Appello di Roma, Luigi Ciampoli, in occasione dell'inaugurazione dell'Anno giudiziario, spiegando che ''Occorrera' affrontare globalmente il problema, rivisitando a monte tutta la configurazione degli illeciti penali, adeguandone le figure all'interesse sociale oggi espresso, rimeditare il concetto di pena, correlandolo con misure alternative che contribuiscano e realizzino il reinserimento sociale del condannato con una sua fattiva partecipazione. In buona sostanza la pena non dovrebbe essere piu' concepita come evento subito ma invece quale periodo utile ed operoso''.

bet/mar/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
M5s
Ue, Grillo: Alde? Si vergogni chi si è rimangiato la parola data
Fi
Fi: sostegno Berlusconi a Prodi? Accuse Salvini paradossali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4