giovedì 08 dicembre | 02:03
pubblicato il 26/gen/2013 12:02

Anno giudiziario/Perugia: 'scopertura' magistrati superiore al 17%

(ASCA) - Perugia, 26 gen - ''Nel distretto dell'Umbria sul complessivo organico dei magistrati (giudicanti e requirenti) pari a 117 unita', ne risultano presenti 97 con una scopertura pari al 17,1%; quanto al personale amministrativo la scopertura e' altrettanto ampia, del 17,4% stante la presenza di 439 unita' su un organico di 531, con punte critiche che per la fine del 2012 hanno raggiunto il 34% in Uffici quali la Corte di Appello''. L'ha sottolineato Wladimiro De Nunzio, Presidente della Corte d'Appello di Perugia, in un passo della relazione per l'avvio dell'anno giudiziario, pronunciata avanti alle autorita' politico amministrative, nonche' religiose e militari, dell'Umbria.

''La produttivita' non puo' essere riferita solo al numero dei magistrati - ha ribadito - Occorre considerare insieme le due componenti lavorative, dei magistrati e degli amministrativi, se si vuole dare conto di quanto e' in grado effettivamente di produrre la macchina giudiziaria. Il contributo del personale amministrativo alla risposta di giustizia non e' secondario - ha spiegato - ma indispensabile e condizionante''. ''Per i dirigenti amministrativi - ha detto ancora - la scopertura si attesta al 50% ( presenti 3 sui 6 previsti). Va pure considerato che gli organici sono stati negli ultimi anni, senza giustificato motivo, ridotti con DM 2007 e DM 2009/2011 di 33 dipendenti, passando da 564 unita' a 531. Minore, ma ugualmente significativa, la scopertura che si registra presso gli Uffici Unep, dove su un organico di 72 dipendenti, ne sono presenti attualmente 61''.

Per quanto riguarda la magistratura, ha ribadito il Presidente ''l'insufficiente e generalmente ritardata copertura dei posti liberi (conseguente alle notevoli vacanze nell'organico nazionale e ai lunghi tempi concorsuali), e', in parte, alleviato dalla costante immissione in organico di giovani magistrati e dal piu' intenso ricorso alla utilizzazione dei G.o.t. in tutte le modalita' consentite dal CSM'', per quanto concerne invece ''la situazione del personale amministrativo e' ancora piu' grave perche' non vi sono da anni, per il mancato espletamento di concorsi, assunzioni in servizio di giovani, per cui il numero dei dipendenti si riduce rapidamente sempre piu' col raggiungimento del limite d'eta' per il pensionamento. Negli ultimi due anni 44 dipendenti andati in pensione non sono stati sostituiti''. Gli effetti ''se non si interverra' con sollecitudine immettendo nuovo personale amministrativo negli uffici - ha concluso - saranno essenzialmente due, da una parte la totale dispersione delle esperienze professionali di coloro che vanno in pensione e non possono piu', come una volta, trasferire ai subentranti il proprio sapere e il proprio bagaglio di esperienze nella gestione dei servizi amministrativi; dall'altra l'accumulo di ritardi negli adempimenti di cancelleria o addirittura la riduzione dei servizi al pubblico e, o il congelamento di alcune attivita'''.

pg/mar/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni