domenica 22 gennaio | 12:16
pubblicato il 26/gen/2013 11:02

Anno giudiziario/Milano: Canzio, sobrieta' nei rapporti con la politica

+++ Presente il premier dimissionario Mario Monti +++.

(ASCA) - Milano, 26 gen - I magistrati dovrebbero avere ''equilibrio, moderazione, sobrieta' e riservatezza'' soprattutto ''sul piano dei rapporti con i 'media' e con la politica''. Questo l'appello lanciato da Giovanni Canzio, presidente della Corte d'Appello di Milano, ai magistrati del capoluogo lombardo riuniti nel palazzo di giustizia per la cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario, alla presenza del presidente del Consiglio dimissionario Mario Monti.

Canzio si e' soffermato in particolare sulla ''deontologia professionale'' che rappresenta ''una guida sicura'' per i magistrati. Compito delle toghe, ha evidenziato ancora il presidente della Corte d'Appello di Milano nel suo intervento, e' soprattutto quello di coniugare ''potere e responsabilita''', perche' soltanto cosi' ''l'indipendenza dei giudici sara' vista come la garanzia fondamentale dei cittadini''.

fcz/mar/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4