sabato 03 dicembre | 22:51
pubblicato il 26/gen/2013 14:30

Anno giudiziario/L'Aquila: Schiro', sentenze criticate non denigrate

(ASCA) - L'Aquila, 26 gen - Il presidente della Corte d'Appello dell'Aquila, Stefano Schiro', ha stigmatizzato che ''le sentenze possono essere criticate, ma non denigrate''.

Lo ha fatto stamane, illustrando la relazione sull'amministrazione della giustizia in Abruzzo, in occasione della cerimonia di inaugurazione dell'anno giudiziario 2013, presso la cittadella della Scuola della Guardia di finanza di Coppito, data l'indisponibilita' o l'esiguita' degli spazi deputati ante sisma. Ha spiegato, il magistrato, che ''critiche, anche aspre, alle sentenze sono ovviamente lecite ma devono rispettare la dignita' e il rilievo costituzionale della funzione giurisdizionale, senza trasformarsi in una consentita denigrazione''. Il riferimento anche alla sentenza di condanna a sei anni di reclusione dei sette membri della Commissione Grandi rischi, ritenuti responsabili di aver fornito false rassicurazioni una settimana prima la grande scossa che il 6 aprile 2009 costo' all'Aquila la vita a 309 persone. Sentenza al centro di accese polemiche, soprattutto nel mondo scientifico.

iso/mar/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari