venerdì 24 febbraio | 23:22
pubblicato il 06/mag/2013 17:47

Andreotti: Siddi, animo' fogli di religione, cultura e politica

Andreotti: Siddi, animo' fogli di religione, cultura e politica

(ASCA) - Roma, 6 mag - ''Con la scomparsa del senatore a vita Giulio Andreotti, politico e uomo di Stato, viene a mancare un giornalista che animo' fogli di testimonianza religiosa, culturale (immediatamente politica) come 'Azione Fucina' negli ultimi anni della Resistenza e subito dopo la pubblicistica della vita Repubblicana. Il giornalismo - attivita' originaria - unito alla sua cultura politica lo vide anche tra i protagonisti della ricostruzione democratica della Federazione Nazionale della Stampa Italiana rinata la mattina del 26 luglio del 1943, subito dopo la caduta di Mussolini. Andreotti, gia' Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con l'on. Alcide De Gasperi, fu infatti tra gli attivi partecipanti al 1* Congresso della stagione repubblicana, nell'ottobre del 1946 a Palermo''. Lo afferma il Segretario Generale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Franco Siddi.

''Dell'art.21 della Costituzione, della liberta' di stampa e di espressione, Andreotti e' stato un interprete, un protagonista, qualunque sia il punto di osservazione con cui si guarda alla sua vicenda, aperta e rispettosa dei valori del pluralismo culturale e politico e, quindi, del confronto tra differenti idee.

Il rispetto per i giornalisti e per il loro lavoro, nella considerazione tuttavia che nella vita pubblica per lui il primato spettasse alla politica, non e' mai venuto meno. Lo ricordiamo, in occasione del Centenario della Fnsi, del cui comitato d'onore, faceva parte insieme a Giovanni Conso, Giovanni Giovannini, Pietro Ingrao e Oronzo Valentini.

Ricordare a tutti che la liberta' di stampa e' un bene troppo prezioso del cui valore reale ci si accorge solo quando non c'e'. La sua vita di statista e politico passa ora alla valutazione della storia. La sua esperienza giornalistica e' nelle tante pagine che ha scritto e nella raccolta dei giornali che ha animato e diretto (l'ultimo fu Il Sabato). La Federazione Nazionale della Stampa Italiana nel ricordarlo si unisce al cordoglio dei famigliari per la sua scomparsa'', conclude Siddi.

com-ceg/mar/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech