martedì 06 dicembre | 01:45
pubblicato il 06/mag/2013 17:47

Andreotti: Siddi, animo' fogli di religione, cultura e politica

Andreotti: Siddi, animo' fogli di religione, cultura e politica

(ASCA) - Roma, 6 mag - ''Con la scomparsa del senatore a vita Giulio Andreotti, politico e uomo di Stato, viene a mancare un giornalista che animo' fogli di testimonianza religiosa, culturale (immediatamente politica) come 'Azione Fucina' negli ultimi anni della Resistenza e subito dopo la pubblicistica della vita Repubblicana. Il giornalismo - attivita' originaria - unito alla sua cultura politica lo vide anche tra i protagonisti della ricostruzione democratica della Federazione Nazionale della Stampa Italiana rinata la mattina del 26 luglio del 1943, subito dopo la caduta di Mussolini. Andreotti, gia' Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con l'on. Alcide De Gasperi, fu infatti tra gli attivi partecipanti al 1* Congresso della stagione repubblicana, nell'ottobre del 1946 a Palermo''. Lo afferma il Segretario Generale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Franco Siddi.

''Dell'art.21 della Costituzione, della liberta' di stampa e di espressione, Andreotti e' stato un interprete, un protagonista, qualunque sia il punto di osservazione con cui si guarda alla sua vicenda, aperta e rispettosa dei valori del pluralismo culturale e politico e, quindi, del confronto tra differenti idee.

Il rispetto per i giornalisti e per il loro lavoro, nella considerazione tuttavia che nella vita pubblica per lui il primato spettasse alla politica, non e' mai venuto meno. Lo ricordiamo, in occasione del Centenario della Fnsi, del cui comitato d'onore, faceva parte insieme a Giovanni Conso, Giovanni Giovannini, Pietro Ingrao e Oronzo Valentini.

Ricordare a tutti che la liberta' di stampa e' un bene troppo prezioso del cui valore reale ci si accorge solo quando non c'e'. La sua vita di statista e politico passa ora alla valutazione della storia. La sua esperienza giornalistica e' nelle tante pagine che ha scritto e nella raccolta dei giornali che ha animato e diretto (l'ultimo fu Il Sabato). La Federazione Nazionale della Stampa Italiana nel ricordarlo si unisce al cordoglio dei famigliari per la sua scomparsa'', conclude Siddi.

com-ceg/mar/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Riforme
M5s, Lega e Fdi chiedono voto. Fi vuole tavolo legge elettorale
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari