domenica 04 dicembre | 01:47
pubblicato il 05/ott/2013 12:31

Anci: Fassino al governo, eviti costringere comuni a tagliare servizi

(ASCA) - Longarone (BL), 5 ott - ''Serve riconoscere autonomia ai Comuni e consentire loro di governare le proprie comunita' riconoscendo le risorse finanziarie necessarie''.

Un nuovo appello al Governo, questa volta ai piedi della diga del Vajont, di Piero Fassino, presidente nazionale dell'Anci.

''I sindaci si sono fatti carico di riorganizzare la spesa, tagliare quello che andava tagliato, ma quello che noi non vogliamo ne' possiamo fare e' ridurre i servizi per i cittadini - ha precisato Fassino -. Noi non siamo centri di spesa parassitaria. Noi diamo ai cittadini asili nido, scuole materne, trasporto pubblico, assistenza agli anziani, tutela del territorio. Sono cose fondamentali per la tutela della vita di persone, famiglie e imprese''. Per Fassino lo Stato dovrebbe riconoscere tutto questo e ''noi saremo nelle condizioni di poterlo fare bene''.

fdm/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari