giovedì 19 gennaio | 14:16
pubblicato il 29/nov/2014 18:29

Anche Pizzarotti in nuova onda espulsioni,scissione M5s a porte

Mercoledì possibile sdoppiamento gruppi, domenica "ex" a Parma

Anche Pizzarotti in nuova onda espulsioni,scissione M5s a porte

Roma, 29 nov. (askanews) - Prende sempre più corpo la scissione nel MoVimento Cinque Stelle, all'indomani del varo del direttorio chiamato da Beppe Grillo a condividere responsabiliotà di guida dei pentastellati. All'assemblea congiunta dei gruppi parlamentari di Camera e Senato in programma mercoledì prossimo potrebbero essere proposte diverse nuove espulsioni di parlamentari dissenzienti dalla linea della Casaleggio associati, in una cifra variabile da sette a venti.

Precedute e/o accompagnate da altre richieste di epurazioni eccellenti di non parlamentari. Fra queste ultime, secondo quanto si è appreso, viene data per cosa certa quella del sindaco di Parma Federico Pizzarotti che domenica 7 dicembre ha chiamato a raccolta nella sua città per la "giornata dello Statuto" i pentastallati e a cui ha voluto sottolineare pubblicamente su Facebook "sono invitati tutti gli eletti M5S". Un appunto che si viene sempre più configurando come contro happening rispetto alla kermesse grillina al Circo Massimo che lo lasciò fuori dal palco. E come primo appuntamento dei Cinque Stelle usciti dal MoVimento.

A Parma sono attesi diversi degli espulsi da Grillo e da quelli che tali potrebbero risultare da mercoledì. Sul numero e i nomi dei nuovi parlmentari epurandi, circolano nei gruppi M5S due previsioni. Da un lato sarebbe in atto un tentativo del direttorio di contere la cifra sotto le dieci unità, rispetto all'attesa assai maggiore prospettata dalla Casaleggio e associati. Dall'altro invece la possibilità che comunque, fra cacciati e dimissionari, si arrivi mercoledì a cifra venti. Un numero tutt'altro che casuale perchè consentirebbe la sera stessa di battezzare a Montecitorio un gruppo parlamentare autonomo grilino senza passare dal gruppo Misto, approdo finora degli ex M5S. Una cifra, insomma, che renderebbe plastica e concreta la scissione dei Cinque Stelle. "Venti è un numero molto interessante", ha commentato a margine delle votazioni a Montecitorio sulla fiducia sulla legge di stabilità uno dei parlamentari M5S storicamente dissenziente.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Cern, LHC: Federico Antinori (Infn) responsabile esperimento Alice
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina