lunedì 27 febbraio | 06:02
pubblicato il 28/mag/2013 13:03

Amministrative/Umbria: Marini, premiata valenza e qualita' programmi

(ASCA) - Perugia, 28 mag - ''Il risultato delle elezioni amministrative premia in Umbria l'affermazione di sindaci sostenuti dalla coalizione di centro sinistra e dal PD nei comuni di Corciano, Trevi e Monte Santa Maria Tiberina con un risultato netto nell'affermazione individuale di Cristian Betti, Bernardino Sperandio e Letizia Michelini, e con un forte consenso al Pd ed ai partiti delle coalizioni di centro sinistra''. E' quanto sottolinea, tra l'altro, la Governatrice Catiuscia Marini, all'indomani della tornata elettorale che ha coinvolto 5 comuni. ''Un risultato ancor piu' significativo - ha aggiunto - perche' il voto si e' tenuto ad appena due mesi dalle elezioni politiche che hanno determinato una sostanziale modificazione del quadro politico nazionale, con la comparsa del Movimento 5 Stelle. Da queste elezioni amministrative, invece, emerge la conferma di una valutazione positiva nei confronti dei candidati del centro sinistra, radicati nelle citta' di riferimento, espressione di competenza politica ed amministrativa che sono state riconosciute e premiate dall'elettorato. Un fatto, questo, che conferma anche il giudizio positivo per le amministrazioni uscenti in questi tre Comuni''. Per Marini ''il dato dimostra altresi' che il Movimento 5 stelle nella sua connotazione di movimento esclusivamente di protesta non viene percepito dai cittadini come punto di riferimento in nessuna delle cinque citta' umbre in cui si e' votato, e non viene riconosciuto dagli elettori come riferimento per le amministrazioni locali, smentendo analisi politiche che tendevano a dare per scontata una sovrapposizione tra il risultato ottenuto dal Movimento 5 stelle alle elezioni politiche generali e quelle per le amministrative''. ''Pesa su queste elezioni - ribadisce Marini - la grandissima astensione registrata in Italia come in Umbria. Essa rappresenta un elemento di profonda riflessione per tutte le forze politiche, per il PD e per tutti i partiti di centro sinistra. E' nostro dovere interpretare le ragioni profonde di questo astensionismo che ci impone un lavoro serio e rigoroso nella ricerca di nuove forme di confronto con i cittadini per la ricostruzione di un nuovo ed indispensabile rapporto di fiducia tra cittadini ed istituzioni, di cui i partiti e le forze politiche si devono rendere protagonisti''.

Pg/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech