domenica 04 dicembre | 03:26
pubblicato il 24/mag/2013 15:38

Amministrative/Piemonte: al voto Orbassano, Ivrea e altri 48 comuni

(ASCA) - Torino, 24 mag - Orbassano e Ivrea. E poi altri 48 piccoli comuni piemontesi. Il turno elettorale amministrativo di domenica e lunedi' in Piemonte coinvolge meno di centomila elettori. Tredici i comuni in provincia di Vercelli, 10 in provincia di Cuneo tra cui quello piu' piccolo in Italia, Bergolo con 67 abitanti, 9 in provincia di Torino tra cui appunto i due centri piu' grandi. E poi 6 ad Alessandria, 4 a Verbania, 3 a Biella e ad Asti, 2 a Novara.

Ad Orbassano, circa 22mila abitanti, il Movimento cinque stelle potrebbe tentare il colpaccio dopo aver raccolto olte il 34% alla Camera distanziando sia gli altri partiti che le coalizioni: quella di centro destra ferma a poco piu' del 22%, quella di centrosinistra che ha sfiorato il 30%. La Lega e' scesa sotto il 3%. Tenta la riconferma il sindaco uscente del Pdl, un'anomalia nella cintura torinese: Eugenio Gambetta sostenuto da Pdl, Lega e tre liste civiche. Contro di lui il centrosinistra schiera Francesco Bona, medico anestesista, appoggiato da Pd, moderati, Sel, Idv, Comunisti italiani e una lista civica. I Cinque stelle hanno scelto Elisa Pirro, 40enne, ricercatrice in campo farmaceutico convinta No Tav.

Tra i temi della campagna oltre all'inevitabile Tav, il nuovo inceneritore del Gerbido i cui oppositori si riconoscono soprattutto nel movimento di Beppe Grillo che proprio qui e' venuto a chiudere la campagna elettorale. Ad Ivrea, 24mila residenti, situazone rovesciata nella quale a tentare il bis e' Carlo Della Pepa (Pd) che alle scorse amministrative aveva sfiorato la vittoria al primo turno. Della Pepa e' sostenuto, oltre che dal suo partito, anche da Sel, Rifondazione Comunista (fino ad oggi all'opposizione), da una lista civica e dai ''Moderati Riformisti''. Per il centrodestra lo sfida il 27enne Tommaso Gilardini, consigliere d'opposizione uscente sostenuto da Pdl, Lega Nord, Fratelli d'Italia e ''Coscienza Civica Eporediese''. I candidati in tutto sono cinque e il Movimento Cinque stelle schiera Pierre Blasotta, classe 1987. Ci sono poi Francesco Comotto, con la lista civica ''Viviamo Ivrea'', rappresentante dell'associazione Comuni Virtuosi, e Alberto Tognoli ex Msi, sostenuto da due liste civiche. Tra i temi della campagna elettorale inevitabilmente il lavoro e la crisi industriale, simbolizzata dal rischio di smantellamento dell'ex area Olivetti, i collegamenti con Torino e Milano, il rischio idrogeologico per una citta' che ancora nelle scorse settimane ha subito allagamenti a causa delle piogge insistenti. Difficile evitare il ballottaggio proprio per effetto della presenza dei 5 Stelle che pero' alle ultime elezioni non avevano stravinto, fermandosi al 24,2%, a fronte del 36,7% del centro sinistra e del 21,8% del centrodestra.

eg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari