lunedì 23 gennaio | 12:34
pubblicato il 28/mag/2013 12:30

Amministrative: Di Battista(M5S), arrabbiato e deluso ma non e' tracollo

(ASCA) - Roma, 28 mag - ''Stamattina mi sono svegliato un po' arrabbiato e ieri ero deluso, ma sono convinto che alle prossime elezioni nazionali il Movimento 5 Stelle aumentera' considerevolmente i voti''. Lo ha detto Alessandro Di Battista, deputato del M5S ai microfoni di 24 Mattino su Radio 24.

''Io credo - ha detto Di Battista - che bisogna avere anche un po' di lucidita' e di onesta' intellettuale di analisi, ci sono quelli che dicono ''siamo passati in alcuni posti dallo 0 all'8% e quindi abbiamo stravinto' e altri che dicono ''crollo totale'. Non si possono del tutto paragonare le amministrative alle nazionali. Ieri i sondaggi sul nazionale ci davano sul 24,5%. Certamente c'e' da migliorare su tanti aspetti. C'e' da considerare che siamo entrati tutti giovani e da poco tempo in Parlamento per cui i primi mesi erano per forza fisiologicamente piu' complessi. Non e' facile. Dobbiamo sbrigarci e dobbiamo migliorare anche dal punto di vista comunicativo, tutta la mole di lavoro incredibile che facciamo in Parlamento non e' passata sui media per certi versi perche' alcuni media controllati dal potere non l'hanno voluta far passare. Pero' noi dobbiamo riuscire a trovare delle strategie alternative, innovative e fantasiose per farle sapere''.

''Ci vuole un po' di tempo ma alla fine raccoglieremo i frutti - ha aggiunto Battista a Radio 24 -. Sono convinto che tra qualche anno vedremo la democrazia rappresentativa in Italia come oggi guardiamo la monarchia assoluta''. Di Battista ha anche commentato la notizia riportata da alcuni quotidiani per cui il capogruppo al Senato del M5S Vito Crimi avrebbe mandato un sms ai parlamentari ''5 Stelle' invitandoli a non commentare i risultati delle amministrative: ''Non ho ricevuto nessun tipo di messaggio da Vito, tra l'altro non ha nessun potere di inviarlo, perche' e' un portavoce. Non so nulla di questo, e non credo sia vero''. E sulla questione della democrazia interna ha detto: ''Se io non sentissi una totale liberta' di azione nel Movimento starei sulle Ande a scrivere, cosa che stavo facendo. Non mi sarei candidato nel M5S, per cui il problema della democrazia interna e' una totale balla''. Infine Di Battista, che e' anche cittadino romano, ha detto sul ballottaggio Marino-Alemanno: ''Io vado a votare, ma non dico per chi''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
In Sicilia i corsi per aspiranti Master of Wine
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4